fbpx

Immigrazione: “salveremo ancora persone”

Un momento dello sbarco dalla nave della Marina militare "Euro", giunta nel porto di Crotone con a bordo 956 migranti, di varie nazionalità, soccorsi nei giorni scorsi a sud di Lampedusa mentre si trovavano a bordo di due barconi. Del gruppo fanno parte 122 bambini, alcuni piccoli, 224 donne, alcune delle quali incinte, e 610 uomini, Crotone, 13 Settembre 2014. ANSA/GIUSEPPE LAMI“Se c’è qualcuno che rischia di morire in mare, si va a salvare”. Lo ha sottolineato il ministro della Difesa Roberta Pinotti spiegando che il salvataggio degli immigrati in mare rimane sempre una ‘mission’ alla quale l’Italia non intende sottrarsi, anche quando Mare Nostrum terminerà e sarà operativa solo Triton. Pinotti ha aggiunto che, in questa fase, il coordinamento delle due missioni è affidato alla Marina militare.