fbpx

Immigrati: 500 ragazzi scomparsi, mamma tunisina cerca disperatamente il figlio

immigrati reggioC’era anche Mounira Chagraoui, una mamma tunisina diventata una sorta di portavoce di un comitato formato da genitori di ragazzi sbarcati in Italia prima e dopo le rivolte nordafricane del 2011 e 2012 e dei quali si sono perse le tracce, all’iniziativa sui temi dell’immigrazione e dello sfruttamento della manodopera extracomunitaria nella Piana di Gioia Tauro, che si e’ svolta a Rosarno su iniziativa di Amnesty International. La donna, prendendo la parola nel corso dell’incontro, ha chiesto alle autorita’ italiane di aiutarla a rintracciare il figlio e tutti i giovani spariti nel nulla (si parla di 500 persone), per alcuni dei quali si ha la certezza che siano giunti in Italia grazie alle immagini televisive. Mounira si e’ appellata a Amnesty e alle organizzazioni umanitarie che si occupano di accoglienza e di assistenza per venire a capo di un mistero che ha sconvolto la vita di centinaia di famiglie in attesa di avere notizie sui loro cari in Tunisia. Tanti di questi ragazzi, infatti, sbarcati negli anni a Lampedusa e in Sicilia, potrebbero trovarsi adesso in Italia o in Europa.