fbpx

Il Garante per l’Infanzia della Calabria presenta l’elenco dei tutori volontari per minori

Scuola studenti giovani ragazzi minori adolescenza adolescenti elementare elementari allieviDomani, mercoledì 5 novembre 2014, alle ore 12.00, presso la Biblioteca dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, si terrà la conferenza stampa di presentazione del corso di formazione per un elenco di tutori volontari della circoscrizione del Tribunale di Cosenza. L’elenco, risultato di un bando pubblico, è promosso dal Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Calabria, Marilina Intrieri, e dal Comune di Cosenza, nella persona dell’Assessore alle Politiche Sociali, Manfredo Piazza. Il corso di formazione si svolgerà dal 5 al 7 novembre, con colloquio finale previsto per venerdì 8. A conclusione dell’esame sarà costituito l’elenco dei tutori volontari per il circondario di Cosenza. L’elenco di tutori volontari per minori di età (ex LR 28/2004 art 2 comma o) sarà messo a disposizione del giudice competente dal Garante dell’Infanzia della Calabria, affinché il giudice vi possa attingere nelle nomine di tale figura. Alla conferenza stampa, moderata dal giornalista Valerio Caparelli, unitamente al Garante dell’Infanzia, on. Marilina Intrieri, parteciperanno il Presidente della II Sezione Civile del Tribunale di Cosenza, Rosa Scotto Di Carlo, e l’avvocato Claudio De Luca, professore del corso di formazione e coordinatore del comitato scientifico, composto dagli altri professori: avvocato Luigi Viola, professoressa Paola Todini e avvocato Massimiliano Coppa. L’iniziativa del Garante è volta a selezionare e formare persone disponibili ad assumere la tutela legale di un bambino o di un adolescente, i cui genitori siano decaduti o non siano nella condizione di esercitare la responsabilità genitoriale. Il precorso formativo, che partirà domani, ha la funzione di assicurare la consulenza e il sostegno ai tutori dopo l’iscrizione nell’elenco, garantendo loro un costante aggiornamento. Da sottolineare che la nomina a tutore di un minore non dà alcun diritto a compensi di sorta, così come disposto dall’art. 379 comma 1 del Codice Civile.