fbpx

Elezioni regionali: il voto nelle città principali della Calabria da Reggio a Cosenza

reggio calabria elezioni spoglio comunali urna seggio (7)Due cose emergono chiaramente nella tornata elettorale di domenica per il rinnovo del consiglio regionale della Calabria: la vittoria schiacciante di Mario Oliverio e del centro-sinistra ed il forte astensionismo. Cosi come è netta e cocente la sconfitta di Wanda Ferro e del centro-destra ed il flop del M5S e dell'”Altra Calabria”. Sorpresa per il Nuovo Centro Destra, il quale, a netto degli abbandoni, riesce a fare il ‘miracolo’ e supeare l’alto sbarramento. Di fatto, la vittoria per Mario Oliverio è stata ‘facile’ perchè gli avversari erano sostanzialmente nulli ed il voto è stato chiaro ed omogeneo in tutta la regione.

ECCO IL VOTO NEI CINQUE COMUNI CAPOLUOGO DELLA CALABRIA:

  • REGGIO CALABRIA

Stravince Mario Oliverio ed il centro-sinistra, come in tutta la regione, con il 62,63% dei consensi: un vero e proprio plebiscito in linea con la vittoria di un mese fa alle comunali di Giuseppe Falcomatà. Centro-destra e Wanda Ferro letteralmente spazzati al 23%, Nico D’Ascola e la ‘sua’ alleanza popolare all’8,53%. Staccatissimi il M5S al 3,81 ed il prof. Gattuso all’1,73%.

PREFERENZE: Il più votato a Reggio è stato Mimmo Battaglia del Pd con 5773 preferenze, seoliverio-marioguito da un’altro candidato dei democrat Nicola Irto, 5326 e dal segretario provinciale del partito di Renzi Sebi Romeo con 4890. Significativi i risultati di Francesco D’Agostino di Cittanova (2182 preferenze) e di Domenico Mallamaci (2246 preferenze). Bene Pasquale Tripodi (2640 preferenze), Francesco Cannizaro (3667 preferenze) e Alessandro Nicolò (2993 preferenze). Flop di Luigi Tuccio (solo 661 preferenze).

PARTITI: Il partito più votato è stato il Pd, seguito dalla Casa delle Libertà, Forza Italia ed ‘Oliverio Presidente’. Bene il Nuovo Centro Destra, Centro Democratico, Democratici e Progressisti e La Sinistra. Flop per M5S, UDC  e l’Altra Calabria.

  • COSENZA

Nel feudo di Mario Oliverio era scontata una nettissima vittoria dell’ex presidente della provincia, il quale, con la sua coalizione si attesta al 60%. Da qui che inizia la cavalcata vincente del cosentino ed è qui che la lista che porta il suo nome “Oliverio Presidente” ottiene il massimo. Male, come in tutta la regione, Wanda Ferro ed il centro-destra che si attesta al 23%. Bene la coalizione di Ncd ed Udc che, trascitati da un super Gentile, supera l’8%. Bene anche il M5S che si attesta al 9%, cinque punti in più rispetto alla media regionale. Flop dell’Altra Calabria.

PREFERENZE:  Il re delle preferenze a Cosenza città è Carlo Guccione del Pd (1718 preferenze), già consigliere regionale riconfermato e Giuseppe Gentile di Ncd (1673 preferenze). Bene anche Fausto Orsomarso, Marco Ambrogio, Gianpaolo Chiappetta, Franz Caruso.

PARTITI: Il partito più votato a Cosenza città è stato il Pd seguito da “Oliverio Presidente”, Forza Italia e Nuovo Centro Destra. Bene il M5S e Democratici Progressisti. Flop Udc e l’Altra Calabria.

  • CATANZAROelezioni regionali (1)

Meno netta la vottoria di Mario Oliverio nel feudo di Wanda Ferro ma, anche qui la vittoria per il centro-sinistra c’è stata. I numeri non danno scampo all’ex presidente della provincia di Catanzaro che, con il 29% dei consensi, ottiene il miglior risultato delle cinque città capoluogo. Mario Oliverio ed il centro-sinistra si attestato al 51%. Ottimo dato per Nico D’Ascola all’11%. Benino il M5S, solito flop per l’Altra Calabria del reggino Gattuso.

PREFERENZE: Il più votato a Catanzaro città è stato Mimmo Tallini con quasi 4000 preferenze. Il politico catanzarese dimostra di essere una “macchina elettorale” incredibile. Ottimi dati anche per Vincenzo Ciconte, Fabio Guerriero e Sergio Costanzo.

PARTITI: Il partito più votato a Catanzaro è stato il Pd seguito da Forza Italia. Ottimi dati per Calabria in Rete e Nuovo Centro Destra. Benino il M5S. Flop l‘Altra Calabria e Casa delle Libertà.

  • CROTONE

Dati clamorosi per Mario Oliverio ed il centro-sinistra a Crotone città. La coalizione guidata dal cosentino sfiora il 70%. Spazzati via tutti gli altri: Wanda Ferro si attesta al 15%, Cono Cantelmi al 9%, la coalizione Ncd-Udc sopra il 4%. Malissimo l’Altra Calabria con l’0,7.

PREFERENZE: Le migliori preferenze le ottengono i candidati del centro-sinistra, i candidati delle altre coalizioni prendono poco o nulla. Il più votato a Crotone è una donna: Flora Sculco con 2700 preferenze. A seguire: Emilio De Masi, Arturo Pantisano, Giancartlo Devona. Flop di Sergio Iritale ex presidente della provincia di Crotone.

PARTITI: Primo partito in assoluto è la lista “Oliverio Presidente” seguito dal Pd e Calabria in Rete. Bene il M5S che si attesta sul 9% male tutti gli altri.

  • VIBO VALENTIAelezioni regionali 2014 scheda

Wanda Ferro ottiene il massimo consenso a Vibo città: la sua coalizione si attesta intorno al 38% dei consensi. Mario Oliverio vince con il 44%. Ottimo il dato di Nico D’Ascola, il quale supera il 10%. Si mantiene sul 6% il M5S. Flop dell’Altra Calabria.

PREFERENZE: Il candidato più votato è Giuseppe Mangialavori della Casa delle Libertà con circa 2000 preferenze. Ottimi dati anche per Michele Mirabello, Giuseppe De Nisi, Vincenzo Pasqua, Nazzareno Salerno, Salvatore Bulzomì e Alfonso Grillo.

PARTITI: Il partito con più consensi a Vibo città è il Pd con quasi il 20% dei consensi. A seguire Casa delle Libertà, Forza Italia ed “Oliverio Presidente”. Benino il M5S, solito flop per l’Altra Calabria.