fbpx

Elettrodotto Terna, il Coordinamento Milazzo – Valle del Mela: “necessario convocare tavolo urgente”

Il monostelo di Terna che "svetta" nel centro abitato di Venetico Superiore
Il monostelo di Terna che "svetta" nel centro abitato di Venetico Superiore

Il monostelo di Terna che “svetta” nel centro abitato di Venetico Superiore

Con una lettera indirizzata al Ministro dello Sviluppo Economico, al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio del Mare, all’Assessore Regionale Territorio e Ambiente, all’Assessore Regionale Energia e Servizi di Pubblica Utilità, al Commissario della Provincia Regionale di Messina e ai Sindaci dei comuni di San Filippo del Mela, Pace del Mela, Condrò, San Pier Niceto e Monforte San Giorgio, nonché per conoscenza anche al Presidente e al Vicepresidente della Regione Siciliana, e all’Architetto Pietro Vicentini di Terna Rete Italia S.p.A., il Coordinamento Ambientale Milazzo – Valle del Mela chiede la convocazione di un tavolo tecnico. Nel documento a firma di Giuseppe Maimone, si legge che “durante i diversi tavoli tecnici regionali, provinciali e locali tenutisi in merito alla realizzazione del costruendo elettrodotto Sorgente -Rizziconi si é affrontata anche l’esigenza di delocalizzare l’esistente elettrodotto a 380kv Sorgente-Paradiso ricadente principalmente nei centri abitati di Passo Vela (Pace del Mela) e Zifronte/Pirrera (San Pier Niceto)”. Ora il Coordinamento, costituito da diverse associazioni operanti sul territorio, sollecita tale incontro con la massima urgenza per “definire le azioni da intraprendere per la delocalizzazione dell’elettrodotto”.