fbpx

Cosenza, morti mamma e figlio per lo scoppio della bombola di gas: tutti i dettagli

bombola di gasSono morte all’istante le due persone decedute stasera a Santa Domenica Talao a causa dello scoppio di una bombola di gas avvenuto in un appartamento del centro storico. Le vittime sono Maria Rosaria Russo, di 84 anni, e il figlio Giuseppe Antonino Cerbino, di 47 anni, di professione avvocato. L’altro figlio di Maria Rosaria Russo, Carmine Giuseppe Cerbino, di 52 anni, non e’ rimasto ustionato, come si era appreso in un primo tempo, ma e’ illeso. L’uomo si e’ salvato perche’ non era in casa ma sull’uscio dell’abitazione, e quindi non e’ stato investito dallo scoppio. L’appartamento in cui e’ avvenuto lo scoppio e’ all’ultimo piano di un edificio su tre livelli ubicato nel centro del paese. Il palazzo non ha subito lesioni a causa dell’esplosione e non e’ stato evacuato. I Vigili del Fuoco hanno avviato le indagini per accertare le cause dello scoppio della bombola di gas. Si sta verificando, in particolare, se ci sia stata una fuoriuscita di gas e se la bombola avesse un difetto di fabbricazione. Nel momento dello scoppio le due vittime si trovavano in cucina, dove e’ avvenuta l’esplosione, e stavano cenando.