fbpx

Cosenza, esempio di civiltà: raggiunto in un anno il 62% della raccolta differenziata

MILANO - RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTIA seguito di un Protocollo d’Intesa siglato con Conai, il Comune di Cosenza ha introdotto un nuovo servizio di raccolta differenziata, arrivando in un solo anno a separare correttamente il 62,08% dei rifiuti urbani. Ne hanno parlato a Ecomondo, nel corso di una conferenza stampa, il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, il Direttore Generale di Conai, Walter Facciotto ed il Presidente Fondazione Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi. Il punto di svolta a Cosenza e’ stata la firma di un Protocollo d’Intesa tra il Comune e Conai, grazie al quale e’ stato redatto un nuovo piano industriale in chiave di maggiore efficienza ed efficacia della raccolta differenziata urbana. Oltre all’implementazione di un nuovo servizio con modalita’ porta a porta, le attivita’ si sono concentrate sulla formazione del personale addetto alla raccolta e alla distribuzione dei kit alle utenze domestiche e non, con particolare attenzione alla fase di comunicazione e informazione, anche all’interno di alcuni Istituti Scolastici. L’Amministrazione di Cosenza ha cosi’ portato la quota di raccolta differenziata al 62,08% del totale (dato aggiornato a ottobre 2014), superando sia la media del Mezzogiorno (28,9%) sia quella nazionale (42,3%), secondo il Rapporto Ispra 2014.

raccolta_differenziataPrecedentemente il sistema di raccolta differenziata era strutturato secondo un modello a cassonetto stradale, e le performance si attestavano al 16%, ben al di sotto degli obiettivi minimi fissati dalla normativa nazionale e regionale. “Il risultato estremamente positivo e incoraggiante raggiunto dal Comune di Cosenza – commenta Walter Facciotto, Direttore Generale di Conai – e’ un esempio concreto dell’applicazione dell’Accordo Quadro Anci-Conai sul territorio. Un successo frutto dell’impegno di Conai a favore delle aree impegnate nel perseguimento degli obiettivi di raccolta differenziata, che potra’ essere utile riferimento per altre comunita’ della Regione“. Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ha evidenziato che “l’aver raggiunto la percentuale di oltre il 60% nel mese di ottobre fa della citta’ di Cosenza un esempio virtuoso di tutto il Sud Italia. Grazie alla collaborazione virtuosa tra Conai e la nostra Amministrazione, Cosenza e’ pronta ad affrontare le grandi sfide di civilta’, che da oggi, grazie ai risultati raggiunti, sappiamo che possono essere vinte anche sul nostro territorio“.