fbpx

Arriva dai boschi della Calabria l’albero di Natale per il Vaticano: un tir lo porterà a Piazza San Pietro

albero san pietro vaticano nataleGiungera’ dalla Calabria l’albero di Natale che sara’ innalzato quest’anno in Piazza San Pietro, mentre il presepe verra’ donato dalla fondazione Verona per l’Arena. Ne da’ notizia un comunicato del Governatorato dello Stato della Citta’ del Vaticano – riportato dall’Osservatore Romano -, che fornisce indicazioni e dettagli sui due allestimenti.

Proveniente dalla zona di Passo dell’Abate, nel comune di Fabrizia, in provincia di Vibo Valentia, l’abete bianco donato dall’amministrazione provinciale di Catanzaro sara’ trasportato a valle da un elicottero e poi successivamente caricato su un tir che lo portera’ a Roma, dove giungera’ nella notte del 4 dicembre.

Con l’ausilio del personale dei Servizi tecnici e del Servizio giardini verra’ innalzato nella piazza e successivamente avranno inizio le procedure di messa in sicurezza e decorazione. La pianta e’ alta 25,5 metri per un diametro di 55 centimetri, una larghezza massima della chioma di circa 10 metri e un peso stimato in 80 quintali. Presenta una particolarita’: il tronco principale ha infatti un tronco “gemello”, trattandosi di fatto di due tronchi uniti. Altra novita’ riguarda la data di illuminazione dell’albero, che coincidera’ con quella del presepe: nel pomeriggio del 19 dicembre, alle 16.30, si svolgera’ infatti un’unica cerimonia alla presenza delle delegazioni delle due istituzioni che li hanno donati al Papa, dal quale saranno ricevute in udienza durante la mattinata. L

a nativita’, dal titolo “Il presepe in Opera”, giungera’ invece da Verona e sara’ ispirata alla lirica. La fondazione scaligera, insieme ad altri enti benefattori, offrira’ al Governatorato la scenografia dell’opera Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, creata dallo scenografo Francesco Canessa. Il presepe sara’ arricchito da una ventina di statue di terracotta a grandezza naturale, con vestiti e accessori realizzati con materiale resistente alle intemperie. L’ingombro dell’allestimento sara’ di quasi 24 metri di lunghezza e 12 di larghezza, e avra’ un’altezza massima di 8 metri. Una quinta a tre lati raffigurante il dipinto “Angeli musicanti” di Giovanni Battista Gaulli completera’ la realizzazione.