fbpx

Aeroporto Sant’Anna Crotone, Devona: “è di vitale necessità per il territorio”

aeroporto crotone sant'anna“Spero che le recenti apprensioni riguardanti l’aeroporto Sant’Anna di Crotone siano davvero circostanziate e non siano invece frutto di una mercificazione elettorale, come fra l’altro già registrato di recente in Calabria anche in ambito sanitario”.
Così Giancarlo Devona, candidato al consiglio regionale della Calabria per la lista “Oliverio Presidente” nella circoscrizione “Centro”, dopo le preoccupazioni espresse nei giorni scorsi dalla presidente ff della Regione, Antonella Stasi, circa il ritiro da parte del governo degli oneri per il volo già concessi allo scalo crotonese.

“Mi sento di dire questo – commenta Devona perché è imminente l’arrivo sul territorio del ministro alle infrastrutture Maurizio Lupi. Sarà proprio lui, in quanto titolare del dicastero competente, a dover fornire delle spiegazioni nel merito dell’aeroporto Sant’Anna. Non vorrei, ad esempio, che le preoccupazioni paventate nei giorni scorsi dai vertici istituzionali calabresi siano servite al ministro per preparare un comodo spot elettorale in favore della sua compagine politica durante la visita in Calabria. Al pari del ministro Lorenzin che, solo a pochi giorni dal voto, ha annunciato con un tweet lo sblocco del turn-over: era questo un provvedimento che, invece, si attendeva da anni in ambito sanitario”. 

“A rendere meno chiara la vicenda dell’aeroporto pitagorico – prosegue Devonasono state anche le repentine dimissioni presentate dal presidente facenti funzioni della società aeroportuale (fra l’altro anche lui candidato alle Regionali per il centrodestra) che, in maniera plateale, ha lanciato strali verso gli altri componenti del Cda. In un momento così delicato per la Calabria, ma soprattutto per il territorio di Crotone che dell’aeroporto ha una vitale necessità per restare collegato col resto del Paese, sarebbe svilente scoprire che tutto ciò sia mosso da appetiti elettorali, o da nuovi posizionamenti manageriali. Al di là di queste – conclude Devona – che possono apparire come mie personalissime considerazioni, spero che, in settimana, il ministro Lupi metta fine a questa nuova querelle. In caso contrario, egli verrebbe qui a vanificare tutti quegli sforzi compiuti sinora per mantenere in vita lo scalo da parte delle componenti pubbliche e private che, insieme, formano l’azionariato dell’Aeroporto Sant’Anna Spa”.