fbpx

Villa S.G., risolto il problema della carenza di aule nell’Istituto Alberghiero

scuola liceiUna soluzione condivisa è stata trovata al problema della carenza di aule dell’Istituto Alberghiero (IPALB) di Villa San Giovanni, trasferitosi da oltre un anno nel plesso originariamente sede esclusiva dell’Istituto “Leonida Repaci”. Una soluzione in sintonia ( e analogamente condivisa) con i provvedimenti emanati nei giorni scorsi dall’organo tecnico della Provincia. La soluzione che è stata codificata al termine di una riunione, svoltasi presso l’Istituto alberghiero, alla quale hanno partecipato le delegazioni dell’Amministrazione provinciale guidata dal presidente Giuseppe Raffa e composta dai consiglieri Demetrio Cara, Francesco Morabito e Francesco Cannizzaro; e del Comune di Villa San Giovanni con il vicesindaco Antonio Messina, assessori e consiglieri comunali.. L’incontro ha visto come protagonisti anche la preside dell’IPALB Maria Adelaide Barbalace e il dirigente del settore Edilizia scolastica della provincia, arch. Giuseppe Mezzatesta. Nel verbale dell’incontro viene riportato che la Provincia di Reggio Calabria, entro il 15 agosto del 2015, s’impegna a liberare l’intero plesso ex “Repaci” e consegnarlo fruibile all’IPALB; e che lo stesso Ente assume l’obbligo di sbombrare i locali, da tempo sottoposti a sequestro, della vecchia sede dell’Istituto Alberghiero e trasferire, entro il 15.9.2015, l’archivio e i laboratori nel plesso ex “Repaci”. Il Comune di Villa San Giovanni, da parte sua, si è vincolato a concedere alla Provincia i locali ex ISA per realizzare, entro l’1 settembre 2015, le aule necessarie all’attività didattica degli studenti che frequentano l’istituto superiore “Nostro – Repaci”
“Alla fine è prevalso il senso di responsabilità nell’esclusivo interesse degli studenti ”, ha detto il presidente della Provincia Giuseppe Raffa al termine della riunione di questa mattina. “Sento il bisogno – ha sottolineato il Presidente – di ringraziare l’Amministrazione comune di Villa San Giovanni e la preside Barbalace. La condivisione caratterizza da sempre la nostra attività amministrativa che, soprattutto in momenti di grande difficoltà, diventa un importante strumento per la soluzione dei problemi. Uno dei punti fermi dell’attuale Governo della Provincia è la valorizzazione territoriale che, assolutamente, non può prescindere dalla realizzazione di nuovi avamposti culturali. Per questo abbiamo salutato positivamente la nascita del Museo del Mare, diventato il luogo dove custodire le tracce della nostra tradizione marinara. Anche per questo, invito il sindaco Rocco La Valle a recedere dall’idea di lasciare la guida del Comune di Villa San Giovanni e proseguire così la proficua collaborazione con la Provincia che, oggi, si arricchisce di un nuovo capitolo”.