Categoria: CALABRIANEWS

Vibo Valentia, infermiere morto carbonizzato nel 2010: fu bruciato vivo

È stata finalmente svelata la verità sulla morte di Nicola Colloca, l’infermiere di 48 anni scomparso il 24 settembre del 2010 e ritrovato, poi, carbonizzato all’interno della sua Opel Corsa; il corpo era stato rinvenuto in una zona di campagna tra Pizzo e Maierato.

Nel corso degli anni si sono fatte molte supposizioni, tra cui quella di un suicidio, ma ad oggi la consulenza del medico legale Giuseppe Arcudi, incaricato dal sostituto procuratore di Vibo Valentia, Michele Sirgiovanni, che dirige le indagini dei Carabinieri, svela l’arcano: si tratterebbe di omicidio premeditato. Colloca, infatti, sarebbe stato bruciato mentre era ancora vivo.