fbpx

Tripi (Me): chiesto il rinvio a giudizio per il disastro ambientale della discarica

discaricaIl disastro ambientale della discarica di Tripi finisca in Tribunale: è questa in sostanza quando richiesto del pm di Barcellona Pozzo di Gotto, Mirko Piloni, dopo aver condotto a termine l’inchiesta sulla gestione del sito di stoccaggi. Nel registro degli indagati risultano amministratori, tecnici, funzionari comunali e imprenditori. Questi i nomi:

Gisella Galante e Marilena Maccora (Patti), Giovanni Fornaia, Antonino Miloro e Antonino Conti (MessinAmbiente), Francesco Ajello (dirigente Comune Messina), Valerio Cigala (Barcellona Pozzo di Gotto), Vincenzo Carditello e Alessandro Visalli (Messina), Fortunato Lipari, Giuseppe Aveni e Giuseppe Carmelo Sottile (Tripi), Orazio Nicosia (Giano Ambiente), Domenica Lauria (Matera), Giovanni Randazzo (Palermo), Salvatore Antonino Favosi (Roccalumera).

Tra omissioni d’atti d’ufficio e irregolarità tecniche, la parola, a questo punto, va al Gup Sara D’Addea.