fbpx

Siderno (RC): occupazione abusiva di suolo pubblico, sequestrato bar/pasticceria [FOTO]

/

Sequestro spazio demaniale marittimo nel comune di Siderno (RC)1I militari della sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Roccella Jonica, all’esito di un controllo presso una struttura adibita a bar/pasticceria/gelateria, sita nel Comune di Siderno (RC), accertavano il mancato possesso del titolo concessorio della stessa e, a seguito di successivi approfondimenti, rilevavano che la concessione demaniale marittima era scaduta da giugno 2007 per cui, ai sensi del codice della navigazione, risultava decaduta.
Le fiamme gialle appuravano inoltre che, dal mese di luglio 2010, lo stesso titolare occupava effettivamente un’area demaniale nel frattempo data in concessione ad altra società, che non aveva mai rinnovato la concessione, sottraendosi pertanto al pagamento dei relativi canoni demaniali.
I finanzieri, in collaborazione con il corpo della polizia locale di Siderno, riscontravano altresi’, per il medesimo esercizio, l’occupazione abusiva di una porzione di suolo pubblico comunale adiacente alla struttura, con un laboratorio di circa 40 metri quadri e tavolini per i clienti. veniva pertanto contestato il mancato pagamento dei relativi canoni per un importo pari a circa € 18.000,00.
Sequestro spazio demaniale marittimo nel comune di Siderno (RC)Per quanto rilevato, i militari della sezione operativa navale procedevano alla denuncia del titolare della ditta per reato di “arbitraria ed abusiva occupazione di spazio demaniale marittimo” ed al sequestro della struttura con facoltà d’uso, in quanto attività economica unica fonte di reddito del titolare.
Sono ancora in corso le attivita’ di polizia amministrativa e giudiziaria, finalizzate a stabilire eventuali ulteriori responsabilità, connesse a condotte compiacenti riguardanti la realizzazione della struttura su un’area demaniale marittima, senza le previste autorizzazioni.
Le fiamme gialle, con l’ausilio dell’ufficio tecnico del Comune di Siderno, stanno stimando i relativi importi dei tributi locali mai corrisposti (ici-imu) per la struttura sottoposta a sequestro, per i periodi d’imposta dal 2007 al 2014.