Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSREGGIO CALABRIA

Serie D: domani l’Hinterreggio contro il fanalino di coda noto per conquistare il primo posto in classifica

di Nino Neri – Sulla carta dovrebbe essere una vera e propria formalità per l’Hinterregggio (domani sera potrebbe essere la nuova capolista del girone)  la gara contro il fanalino di coda Noto, ma qualche infortunio di troppo non fa stare allegro il tecnico Ferraro che, in virtù, proprio,  da queste defezioni  dalla propria squadra si aspetta la stessa cattiveria e la stessa fame di vittoria delle scorse settimane. Insomma il responsabile dell’area tecnica reggina non si fida affatto di questa compagine siciliana che,  specie adesso dopo aver  cambiato  il tecnico in riva allo Stretto ci verrà per poter iniziare la scalata verso posizioni di classifica più tranquille. “Hanno cambiato allenatore in settimana e di solito quando c’è questo cambio da parte della squadra scatta, anche, un senso di propria  responsabilità per aver fatto costretto la Società ad assumere questa decisione. Godono di invididualità importanti tanti per la categoria, ad esempio Rabenia è un ’89 che conosco bene, Saani non è l’ultimo arrivato, Salese in mezzo al campo sa il fatto suo e poi in difesa ci sono D’Angelo ed il portiere Ferla che sono calciatori di categoria. Una squadra insomma da rispettare e prendere con le cosiddette pinze“. Sulla situazione infortuni la questione non è assolutamente rosea considerato che Toscano è da martedì che è a letto con la febbre, e non è  stato neanche convocato. Parisi invece è stato convocato ma la rifinitura l’ha saltata a causa dell’influenza stagionale. Se non dovesse farcela, sarà schierato De Luca. Caruso invece ha ripreso. Problema ancora per Bugatti le cui condizioni non sono affatto confortanti considerato che l’argentino dovrà stare fermo per almeno un mese  E’ un problema di natura muscolare che interessa l’inserzione del retto femorale. Fortunatamente ha ripreso dopo un mese di stop Corso al quale in questo momento manca il ritmo partita ma non è detto che non possa fare parte della formazione inziale di domani. Alla prima posizione in classifica Ferraro non ci pensa proprio, avendo acquisito da questo punto di vista una certa esperienza degli anni passati: “Per quello che mi riguarda – dice –  per me è importante fare più punti possibili in questo momento per avere la serenità e tranquillità per poter giocare, e se poi a Febbraio/Marzo dovessimo essere in testa alla classifica allora  sì che faremmo altri tipi di ragionamenti che in questo momento non siamo in grado di fare.”

Hinterreggio: De Luca; Maesano Cianci Papasidero Manganaro; Forgione Lavrendi  Corso; De Marco Gallon Favasuli; A disposizione; Scaramozzino; Filidoro, Crisalli, Marra Compagno Caruso Spanò. All Ferraro

Arbitro: Gentile di Seregno