Reggio: prestigioso evento scientifico sull’avanguardia del trattamento del Diabete [FOTO]

convegno diabete calabrò reggioSabato 25 ottobre scorso si è concluso il primo ciclo della campagna informativa sulla cura del Diabete per mezzo di una ginnastica specifica denominata D.S.E. (Dibetes Specific Exercises), con un Convegno Nazionale organizzato dall’Airpec (Associazione Interdisciplinare di Ricerca in Posturologia e Chinesiologia) con sede a Reggio Calabria.

Il Convegno, si è svolto presso il Grand Hotel Excelsior di Reggio ed è stato un momento di importante confronto scientifico sulle strategie di cura del Diabete. La nuova metodica di trattamento, presentata dal Dott. David Calabrò, Direttore Nazionale dell’Unità Operativa di Ricerca e Studi Controllati dell’Airpec, ha suscitato grande interesse, dimostrando quanto e come gli esercizi specifici possano intervenire sulla riduzione sistemica della glicemia, con risultati sorprendenti in termini di riduzione e sospensione dei farmaci da parte dei pazienti diabetici sottoposti allo studio sperimentale, per il quale è stato prodotto e pubblicato un lavoro scientifico, poi presentato nel contesto di questo Convegno.

convegno diabete calabrò reggio 2All’evento non è mancata la partecipazione di specialisti dell’Associazione Medici Diabetologi ed eminenti professionisti, come la Dott.ssa Emira Dal Moro, presidente regionale dell’AMD Calabria, il Dott. Celeste Giovannini, responsabile del servizio di diabetologia dell’ASP 5 di Reggio Calabria, la Dott.ssa Giuseppina Salzano, Medico Pediatra Ricercatrice dell’U.O. G. Martino dell’Università di Messina, che hanno contribuito alla riuscita dei lavori scientifici con i loro interventi precisi ed esaurienti sul trattamento del Diabete.

Inoltre hanno partecipato il Dott. Pasquale Surace, Biologo, responsabile del Centro di eccellenza di microbiologia e analisi cliniche dell’ASP 5 di Reggio Calabria, e il Dott. Giovanni Minutolo, Responsabile dellAIDAP (Associazione Italiana sui disturbi dell’alimentazione e del peso) che sono intervenuti con relazioni sugli aspetti metabolici del Diabete e sull’importanza dell’alimentazione abbinata all’attività fisica.

I lavori scientifici sono stati moderati e coordinati dal Prof. Michele Bonaiuto dell’Università di Scienze Motorie Sport e Salute di Messina, dal Dott. Fabio Calabrò, Responsabile del dipartimento di Ricerca sulle attività motorie dell’Airpec e dal Prof. Michele Soraci, Procuratore Sociale del Centro Sportivo Educativo Nazionale.

La sala del Convegno letteralmente gremita di specialisti, medici, studenti universitari e pazienti diabetici è stata lo scenario di questa innovazione scientifica, nata in questa città del Sud verso la quale adesso si è spostato l’interesse Nazionale dei Centri di Cura a Carattere Scientifico per l’implementazione di questa metodica nei piani di cura per il paziente diabetico.

convegno diabete calabrò reggio3Una nuova ed efficace prospettiva si apre adesso nel trattamento di questa malattia, per la quale diventa più semplice gestire le complicanze, con un’attività fisica altamente specifica, controllabile, aderente agli obiettivi di cura e di grande efficacia.

Il Presidente Nazionale dell’Airpec, il Prof. Michele Calabrò, responsabile di questo interessante evento scientifico, ha poi presentato il programma di attività di ricerca per il prossimo biennio che prevede lo studio sull’efficacia della ginnastica nelle malattie metaboliche e revisioni degli studi già effettuati sulle deformità vertebrali dell’adolescente, per i quali l’Airpec è stata insignita del titolo di “Centro di eccellenza per lo studio delle malattie della colonna vertebrale” già nel 2012.

Una grande proprietà di carattere contraddistingue dunque l’impegno di questa Associazione di Ricerca: un carattere scientifico di alta evidenza nella pratica terapeutica per la cura del Diabete.

Oggi i D.S.E. (Diabetes Specific Exercises) sono l’avanguardia nel trattamento specifico del Diabete ma non il traguardo delle nuove cure, per le quali l’Airpec, insieme ad altri centri specializzati in Italia, continuerà ad effettuare studi e sperimentazioni con la speranza di trovare nuove soluzioni di trattamento di questa malattia sociale in continuo ed esponenziale aumento. Grazie dunque ai professionisti, nostri concittadini, che dedicano il loro tempo e le loro risorse nel tentativo, finora riuscito, di contribuire a nuove soluzioni di cura, in un panorama internazionale di grande prestigio scientifico.

Tutte le informazioni sul sito www.airpec.it.