fbpx

Ponte sullo Stretto, la doccia fredda del Ministero: “nessun rifinanziamento”

ponte strettoUn’errata lettura di una tabella dell’allegato infrastrutture del Def ha indotto a ipotizzare un rifinanziamento del Ponte sullo Stretto di Messina (vedi Public Policy “DEF…”, delle 13,51). Si tratta della tabella Revoche e reimpieghi, pubblicata sul sito del Cipe per obbligo di legge sin dal gennaio scorso e riportata all’inizio dell’allegato infrastrutture. Il dl 23 dicembre 2013, n. 145 (convertito dalla legge n. 9 del 21 febbraio 2014) stabilisce, all’art. 13, comma 1/bis, che venga pubblicata un’anagrafe dei provvedimenti aventi forza di legge con i quali siano state revocate le assegnazioni disposte con delibere Cipe per la realizzazione di interventi infrastrutturali. Il termine reimpieghi indica non lo stanziamento di risorse a un’opera, ma l’indicazione storica di risorse revocate e non utilizzate né utilizzabili“. Lo precisa il ministero dei Trasporti in una nota, aggiungendo: “A riprova che per il Ponte sullo Stretto di Messina non sono state assegnate risorse basta consultare la Tabella 2 dell’allegato infrastrutture ‘Stato dell’arte e degli avanzamenti del programma infrastrutture strategiche’ dove alla voce ‘Ponte Stretto Messina’ (pagina 70) non risultano stanziamenti“.