fbpx

La pignolata messinese, regina dei dolci dello Stretto

pignolata1La pignolata messinese sembra nascere, come altri dolci siciliani, come tipico piatto del periodo carnevalesco. In realtà, per il suo gusto e la sua originalità è oggi venduta tutto l’anno a Messina e provincia.

La pignolata glassata deriva direttamente dalla pignolata al miele, che prevedeva un mucchietto di “pigne” o tocchetti fritti ricoperte da miele. Sembra che la pignolata sia nata in Sicilia ai tempi della dominazione spagnola, quando su commissione di alcune nobili famiglie si rielaborò la precedente ricetta più semplice sostituendo la copertura al miele con una dolcissima glassa aromatizzata al limone ed al cacao.

Ingredienti per la pignolata

  • 750 g di farina 00
  • 12 tuorli d’uovo
  • 100 ml di alcool puro per dolci
  • Strutto per friggere q.b.

Ingredienti per la glassa al cioccolato

  • 300 g di zucchero a velo
  • 300 g di cacao amaro
  • 200 ml di acqua
  • 150 g di burro
  • Un pizzico di vaniglia

Ingredienti per la glassa al limone

    • 400 g di zucchero a velo
    • Succo di 4 limoni
    • 4 albumi d’uovo

Si inizia sbattendo in una terrina con energia i tuorli d’uovo e l’alcool, quindi si aggiunge poco per volta la farina amalgamando il tutto fino a ottenere un impasto omogeneo e consistente. Stendete con le mani l’impasto su una spianatoia formando dei bastoncini sottili circa 7-10 mm. Adesso tagliate i bastoncini in tocchetti lunghi circa un paio di centimetri ciascuno. Friggete poco per volta i tocchetti della pignolata in abbondante strutto caldo girandoli fino a farli dorare un po’ e riponeteli infine su carta assorbente per togliere il grasso in eccesso.

pignolata3Per preparare la glassa al cioccolato, iniziate con lo sciogliere in un pentolino a fiamma debole il burro e unite, poco per volta, lo zucchero a velo, il pizzico di vaniglia, il cacao setacciato e dell’acqua che andrà versata a filo fino ad ottenere la giusta densità. Lasciate intiepidire.

Per preparare la glassa al limone, versate lo zucchero in un pentolino e scaldatelo a fiamma bassa fino a quando non comincerà a filare, quindi versatelo in una terrina e incorporarvi poco per volta gli albumi montanti a neve. Girate a lungo con un cucchiaio versando nel frattempo il succo dei limoni fino a ottenere una glassa morbida e bianca.
A questo punto, dividere i tocchetti fritti della pignolata in due porzioni uguali e amalgamate bene la prima porzione con la glassa al cioccolato tiepida e la seconda porzione con la glassa al limone. A questo punto sistemate le due porzioni di pignolata su di un piatto da portata, vicine in modo da formare un’unica montagnotta bicolore; aspettate che le glasse si asciughino e servite freddo.