fbpx

Messina-Lecce 3-1, le pagelle di StrettoWeb: Bucolo condottiero, immenso Corona [FOTO]

/

Messina-Lecce3-1 (5)Con una prova di orgoglio il Messina batte 3-1 il quotatissimo Lecce e scaccia una crisi di risultati che durava dalla vittoria nel derby dello Stretto.

Ecco le pagelle dei biancoscudati.

Iuliano voto 6: Sul gol-capolavoro di Moscardelli neanche i più grandi della storia del calcio avrebbero potuto far qualcosa. Il resto della gara è stato impeccabile, sempre pronto nelle uscite e attento in area.

Benvenga voto 6,5: Instancabile sulla fascia, un altro calciatore rispetto le ultime uscite del Messina come gran parte dei suoi compagni di squadra.

Silvestri voto 5,5: Nel primo tempo ha sofferto troppo le scorribande di Lepore, ma nella ripresa è ordinato in fase di ripiego.

Altobello voto 6: Roccioso in difesa, insieme a Stefani forma un’ottima linea centrale.

Stefani voto 7: Del reparto arretrato è il più esperto e si vede. Recupera in velocità anche il velocissimo Doumbia eMessina-Lecce3-1 (12) giganteggia nelle palle alte in area di rigore.

Bucolo voto 8: Corre per se e per i compagni di squadra. “Instancabile trottolino” che si prende anche il compito (non suo) di impostare il gioco da metà campo.

Nigro voto 6,5: Ancora lontano dalla migliore condizione, oggi ha dimostrato che con l’impegno e la giusta concentrazione si può dare di più. Determinante la sua furbizia dalla quale è scaturita l’espulsione per Lopez.

Damonte voto 6,5: Anche lui è lontano dai suoi giorni migliori, l’ex Varese ha però illuminato il match servendo un assist delizioso per Orlando che non si è fatto pregare per metterla dentro.

Bonanno voto 7: Lascia il campo per V.Pepe tra gli applausi convinti del “S.Filippo” il suo impegno campo è davvero encomiabile.

Orlando voto 7,5: Da vera punta appena ha un’occasione non se la fa scappare, Damonte apparecchia lui ringrazia eMessina-Lecce3-1 (13) realizza.

Corona voto 8: Guai a dargli del vecchio. Se tutti i ventenni giocassero con la sua stessa intensità sarebbe già un traguardo sufficiente. Guadagna punizioni preziose (vedere gol di V.Pepe), mette lo zampino su ogni azione pericolosa e regala la ciliegina sulla torta completando la rimonta con un 2-1 tutto da gustare.

V.Pepe voto 6,5: Entrato nelle ripresa al posto del condottiero Bonanno sembra essersi ritrovato dopo le brutte prestazioni precedenti. Entra in campo, colleziona l’assit per il raddoppio di Corona e trova la gloria al minuto ’86 da calcio di punizione con un destro che non lascia scampo all’ex Caglioni.

Grassadonia voto 7: Questa volta l’ex bandiera del Cagliari sembra aver trovato la giusta carica da trasmettere alla squadra. I calciatori hanno risposto con una prestazione tutta cuore sopperendo alle lacune tecnico-tattiche. C’è tanto lavoro ancora da fare ma il risultato di oggi è un’ottima iniezione di fiducia.