Categoria: EDITORIALILE RICETTE DI STRETTOWEBNEWS

La presenza degli arabi in Sicilia a tavola: il couscous ai frutti di mare

Il cuscus o couscous alla trapanese unisce questo prodotto di provenienza nord-africana ai frutti di mare. Come molte altre ricette, la presenza della dominazione araba in Sicilia si ritrova a tavola con dei piatti di origine magrebina rielaborati dai Siciliani in epoche lontane. Il cuscus è molto diffuso nella provincia di Trapani per via della massiccia presenza di comunità tunisine li residenti.

Ingredienti per il cuscus per 3-4 persone

-250 gr di cuscus precotto

– 270 ml di acqua

– 2 cucchiai di olio extravergine di oliva-

2 noci di burro-sale

Per il condimento

-20 cozze

-erba cipollina tritata

-pepe macinato

– 200 gr di piselli anche surgelati

-1 cipolla

-200 gr di gamberi

-200 gr di pomodori ciliegino

-300 gr di vongole

– 1/2 bicchiere di vino bianco

-4 cucchiai olio extravergine di oliva

– 150 gr di seppie

-sale q.b.

Iniziate  mettendo in un tegame 270 ml di acqua, scaldatela e aggiungete del sale e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Portate ad ebollizione e versatevi il cuscus a pioggia, spegnete il fuoco e livellate il vostro cuscus con il dorso di un cucchiaio. Lasciate riposare un paio di minuti, poi aggiungete il burro e fate cuocere a fuoco medio per altri due minuti, sempre mescolando; adesso spegnete il fuoco e sgranate bene la semola con l’aiuto di una forchetta.

Nel frattempo mettete in un tegame due cucchiai di olio e una cipolla tritata, aggiungete i piselli e salateli. Fate stufare i piselli per circa 20 minuti aggiungendo se serve dell’acqua tiepida. Lavate i pomodorini e tagliateli a pezzi; tritate prezzemolo ed erba cipollina.

Pulite le vongole e le cozze e mettetele in un tegame con un cucchiaio di prezzemolo tritato, metà della dose di vino bianco e mezzo spicchio d’aglio, poi coprite con un coperchio e cucinate sul fuoco finché le cozze  e le vongole si aprono in due. Spegnete il fuoco e separate i molluschi dal proprio guscio, quindi, con un colino, filtrate il brodo di cottura e ponetelo in una ciotola. Mettete in un tegame 4 cucchiai di olio e uno spicchio di aglio schiacciato, poi aggiungete le seppie già pulite e tagliate a rondelle, i molluschi sgusciati e i gamberetti già lessati e puliti. Fate soffriggere il tutto qualche secondo, e unite dopo il liquido di cottura di cozze e vongole filtrato e lasciatelo cuocere per 10 minuti. Aggiungete quindi i pomodorini, e il prezzemolo. Mettete il condimento in una ciotola con il cuscus e aggiungete i piselli e l’erba cipollina; aggiustate di sale e pepe a vostro piacimento. Infine servite.

Articoli recenti

Antonio Ingroia bloccato all’aeroporto di Parigi in stato di ebbrezza: “troppo ubriaco per volare”

Antonio Ingroia è stato fermato venerdì mentre tentava di imbarcarsi su un volo da Parigi per l'Italia: "troppo ubriaco per…

21 Aprile 2019 00:05

Viola Reggio Calabria: la Mood Project supera al “PalaCalafiore” la Luiss Roma per 87-71

Viola Reggio Calabria: la Mood Project grazie al successo ottenuto conferma il quinto posto in classifica e soprattuto il primato…

20 Aprile 2019 23:55

Tragedia sull’A2 Salerno-Reggio Calabria: giovane si suicida gettandosi da un viadotto [INFO e DETTAGLI]

Dramma in Calabria: il giovane ha scavalcato la recinzione e si è lanciato nel vuoto Un uomo di 30 anni…

20 Aprile 2019 22:30

Terremoto, scossa tra Catania e Siracusa nella notte di Pasqua: paura in Sicilia

Scossa di terremoto in Sicilia nettamente avvertita dalla popolazione Una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 ha colpito alle 21:14…

20 Aprile 2019 22:13

Serie C girone C, la classifica e il programma delle ultime due giornate: per la Reggina decisiva la trasferta di Vibo

Serie C girone C, la nuova classifica e il programma delle ultime due giornate: la Reggina è vicinissima ai playoff,…

20 Aprile 2019 21:14

Pasqua, il messaggio di Musumeci: “La Sicilia è la regione più degradata d’Italia”

Gli auguri di Pasqua di Musumeci: "Per salvare la Sicilia non basteranno i miei cinque anni" "La Sicilia è la…

20 Aprile 2019 20:59