Categoria: MESSINANEWSSICILIA

Le Iene tornano a Palazzo Zanca per la questione di via Nicaragua [FOTO]

Tags: Renato Accorinti

Il sindaco, Renato Accorinti, ha ricevuto stamani a Palazzo Zanca la visita della troupe delle Iene guidata da Mauro Casciari. L’inviato di Italia 1, che aveva già intervistato il sindaco, in merito alla chiusura dell’accesso a via Nicaragua a San Licandro su iniziativa di un nucleo familiare, ha constatato la riapertura pubblica della strada dopo i lavori di rimozione dei cancelli, a conclusione di un lungo procedimento giudiziario con la sentenza dello scorso 3 settembre del Consiglio di Giustizia Amministrativa di Palermo, che non ha accolto la richiesta di sospensione dell’ordine di rimozione predisposto dal dipartimento Repressione abusi edilizi del Comune, che aveva dichiarato la natura pubblica della strada. Avendo scoperto la barriera artificiale della piante cementate costruita subito dopo dai riottosi inquilini, dopo aver incontrato Accorinti per sentire l’autorità competente, lo staff della trasmissione si è recato nuovamente in loco per sentire i protagonisti. Casciari, accompagnato da alcuni consiglieri circoscrizionali guidati da Paolo Barbera, ha dato così nuova rilevanza al caso, sorridendo di fronte alle magliette freevianicaragua.

I cancelli, che ostruivano il passaggio tra le vie Brasile e Nicaragua, sono stati nel tempo oggetto di proteste da parte degli abitanti del quartiere e  all’ordine del giorno di alcune sedute del consiglio circoscrizionale, diventando una questione pubblica fino a suscitare l’interesse della trasmissione “Le Iene”. Il sindaco Accorinti ha dichiarato che: “Simili interventi hanno l’obiettivo di ripristinare quei principi di legalità e trasparenza, che sono al primo posto del cammino dell’Amministrazione a Palazzo Zanca. Prima di effettuare i lavori abbiamo atteso la conclusione dei procedimenti legali, che hanno confermato che Via Nicaragua è una strada pubblica e il posizionamento dei cancelli in ferro era stato un atto illecito. Agiremo di conseguenza per nuove iniziative di natura privata, definendo eventuali ed ulteriori responsabilità”.

Foto di Paolo Barbera: