fbpx

Catania: armi e droga nascosti in una pompa di benzina, 6 arresti

BenzinaSei persone sono state arrestate dai carabinieri di Catania con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri sera i militari hanno notato il gruppo fermo in un’area di servizio, ed insospettiti hanno proceduto alla perquisizione personale che ha portato alla scoperta di tre buste di plastica contenenti complessivamente 2,3 Kg di marijuana, la somma contante di 25.450 euro, ed un bilancino elettronico di precisione. Inoltre, immediatamente dopo, nell’ufficio del 28enne gestore del distributore di carburanti, sono stati rinvenuti e sequestrati, un fucile calibro 16, una pistola semiautomatica Beretta calibro 22 caricata con 7 cartucce, risultata rubata, una pistola semiautomatica Beretta calibro 9 corto, caricata con 6 cartucce, rubata anch’essa, un congegno artigianale a forma di penna modificato allo scopo di esplodere, munizionamento da fuoco a colpo singolo calibro 6,35, caricato con una cartuccia, un pugnale con una lama da 19 cm, e 30 cartucce di vario calibro. Le armi, in buono stato d’uso ed efficienti, saranno inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnico balistici atti a stabilire se le stesse siano state utilizzate in eventuali azioni criminali. Per il gestore del distributore è scattata anche l’accusa di detenzione illegale di armi e ricettazione. Gli arrestati sono stati associati nel carcere di Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.