fbpx

Armando Quattrone presenterà in anteprima al Kaulonia Tarantella Future la sua canzone sulla Calabria

Foto Armando QuattroneArmando Quattrone presenterà in anteprima il 18 Ottobre al Kaulonia Tarantella Future la sua nuova canzone dedicata alla Calabria dal titolo Fiero di te. Si tratta di un brano che vuole mostrare il lato positivo della Calabria, della sua storia ma anche del suo presente, sia al pubblico tedesco che segue Armando sia ai suoi conterranei calabresi. Non a caso, infatti, esce a ridosso delle elezioni regionali calabresi: “Ho scritto Fiero di te perchè sono fiero delle mie origini calabresi – dice l’artista – ma vorrei un giorno anche essere fiero della politica calabrese”. E aggiunge: “I calabresi devono pretendere una politica all’altezza delle potenzialità di questa terra, o che quantomeno non sia carnefice della sua bellezza e ricchezza”.

Il pezzo è stato registrato presso il Nunu Lab di Mammola e mixato presso gli H.O.M.E. Studios di Amburgo. Il video della canzone è stato girato dallo stesso cantante assieme ai tecnici della tv dei due mari, TeleMia. La distribuzione avverrà a livello mondiale grazie all’etichetta discografica indipendente londinese Rough Trade, che ha sotto contratto il giovane artista calabrese. L’uscita della canzone e del video è prevista per il 23 Ottobre, un mese prima delle elezioni regionali calabresi.

BIOGRAFIA
Marina, un villaggio del Sud, sulla costa ionica calabrese. La gente è fatta di pescatori e musicisti. La tarantella ha in questa zona le sue radici più profonde. Armando cresce qui. Suona, canta e balla alle feste di paese. Scrive canzoni. A 18 anni sale su un treno verso Nord, con tre magliette in valigia, la sua chitarra ed un piccolo quaderno blu, nel quale ha scritto i suoi testi e composizioni musicali. Scende a Bologna e fonda subito la sua prima band. Vanno in tourné e Armando comincia a gustare il viaggiare, il suonare. Va in Irlanda, dove si esibisce con musicisti folk irlandesi. Viaggia a Parigi, Atene, e ad Amsterdam incontra musicisti giamaicani che gli svelano il potere spirituale sprigionato dalla musica reggae. Ad Amburgo scopre la musica italiana degli anni Sessanta, Domenico Modugno, Adriano Celentano, Rita Pavone, Mina, qui ancora amatissimi. In città incontra Franz Plasa, che ha lavorato nei suoi H.O.M.E. Studios con artisti internazionali come Eminem e Mariah Carey, ed ha prodotto tra gli altri l’equivalente di Vasco Rossi in Italia, Udo Lindenberg. Il primo album di Armando, con la produzione musicale di Plasa, esce a Maggio 2014 con il titolo Positivo. Le canzoni sono un mix pop originale in cui Armando elabora la musica italiana anni Sessanta, il reggae e la tarantella. La musica è ballabile, ma i testi sono tutt’altro che superficiali. Parlano dell’esperienza di Armando come giramondo, di avventure con ragazze che gli hanno cambiato la vita, della politica ai tempi di Berlusconi e della mafia. I suoi concerti sono un’esplosione liberatoria di energia positiva. Il piccolo libro blu lo porta sempre con sé. Sulla copertina c’è scritto: “Questo sono io”.