fbpx

Vibo Valentia: intensificato nel periodo estivo il contrasto alla contraffazione ed all’abusivismo commerciale

venditori ambulantiNel corso della stagione estiva appena trascorsa le Fiamme Gialle vibonesi hanno intensificato, nelle località a maggiore vocazione turistica della provincia, l’azione di contrasto all’economia illegale e sommersa volta alla prevenzione e contrasto della contraffazione ed alla vigilanza sulla sicurezza dei prodotti nonché sulla corretta applicazione della disciplina amministrativa ed igienico-sanitaria afferente la commercializzazione di prodotti alimentari.
Sono stati, in particolare, condotti 14 interventi nel corso dei quali sono stati deferiti all’A.G.6 soggetti e sanzionate amministrativamente altre 8 persone, addivenendo, altresì al sequestro penale di quasi 1.200 prodotti contraffatti e/o “non sicuri” ed amministrativo di circa Kg. 1.800 di prodotti agroalimentari.
Le continue e mirate attività di prevenzione e contrasto della contraffazione e dell’abusivismo commerciale che la Guardia di Finanza ha attuato, su tutto il territorio provinciale, mirano ad arginare questi fenomeni che rappresentano un forte elemento di turbativa per l’economia legale. Va considerato, infatti, che in tale alveo operano imprese che non essendo gravate da alcun onere fiscale e contributivo e sfruttando manodopera irregolare, senza il rispetto delle basilari norme igienico-sanitarie, riescono ad immettersi sul mercato offrendo beni e servizi a prezzi decisamente più bassi rispetto a quelli praticati dalle imprese regolari, esercitando nei confronti di queste ultime una grave forma di concorrenza sleale capace di alterare fortemente le regole del commercio. Al contempo, va rilevato che comunque i consumatori, se pur incentivati all’acquisto da prezzi particolarmente vantaggiosi, non possono ritenersi tutelati contro il rischio di danni alla salute che possono essere cagionati dall’utilizzo di prodotti di scarsa qualità, e in taluni casi addirittura nocivi.