fbpx

Trasporto pubblico in Sicilia: per Malaponti è “tutto da rifare”

trenoLe imbarazzanti condizioni in cui viaggiano turisti e pendolari hanno convinto l’assessore regionale ai Trasporti, Nico Torrisi, a prendere ufficialmente posizione, chiedendo scusa a nome delle istituzioni. Giosuè Malaponti, Presidente del Comitato Pendolari Siciliani, plaude all’onestà intellettuale dell’esponente della Giunta. In una nota diffusa in mattinata, lo stesso Malaponti però evidenzia come proprio l’assessorato alle Infrastrutture e alla Mobilità sia responsabile delle concessioni alle aziende di trasporto. Se la schiettezza è una virtù, bisogna altresì essere trasparenti a 360 gradi e denunziare le condizioni pessime in cui s’imbatte l’utenza del trasporto ferroviario. Da qui la richiesta di un Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità, di un accordo programmatico con il Mit ed il Mef e di un Contratto di Servizio. “Accordo di Programma e Contratto di servizio che la Regione Sicilia non ha ancora sottoscritto e realizzato, tenuto conto che dal settembre 2009, siamo rimasti l’unica regione a non aver ancora questi strumenti e le indispensabili risorse finanziarie” ha chiosato Malaponti.