fbpx

Sinistra per Reggio: “Rottura e discontinuità, i riciclati incompatibili con Falcomatà”

falcomatà“E’ del tutto palpabile – afferma in una nota il comitato promotore di Sinistra per Reggio– nel tessuto sociale della città il fortissimo gradimento che i reggini stanno manifestando al candidato Sindaco Giuseppe Falcomatà.
Il consenso di Giuseppe Falcomatà e del suo affascinante progetto è pari al palese rifiuto e respingimento che emerge nei confronti del centrodestra e del suo candidato.
Appaiono chiare la debolezza politica e l’impopolarità di Lucio Dattola e del centrodestra, balbettanti e silenti sul tragico passato, nonché totalmente prigionieri del “modello Reggio” di Scopelliti e Arena che ha demolito la città e tradito i reggini.
Sarà, pertanto, compito della freschezza politica di Giuseppe Falcomatà e della sua coalizione assumersi l’onere di salvare e ricostruire Reggio.
La rinascita della città passa, inequivocabilmente, dalla chiarezza programmatica che, come dichiarato da Giuseppe Falcomatà, sarà caratterizzata da una netta rottura e assoluta discontinuità con il tragico decennio di Scopelliti e Arena.
La lista “Sinistra per Reggio” è del parere che la rottura e la discontinuità dovranno concretizzarsi, in primo luogo, nella formazione delle liste su cui sarà necessario uno screening attento e minuzioso.
Giuseppe Falcomatà ha più volte affermato che bisogna conquistare, uno ad uno, gli elettori che, in assoluta buona fede, avevano scelto il centrodestra e che oggi sono nauseati per il grave tradimento subito.
In tal senso, crediamo che il plurimo e variegato tentativo di transumanza, riciclaggio e arrembaggio sul carro del vincitore, rappresentato da Falcomatà, da parte di partiti e/o personaggi diretti protagonisti del “modello Reggio” rappresenti il sigillo definitivo riguardo l’esito, evidentemente scontato, delle imminenti elezioni comunali.
Siamo, al tempo stesso, persuasi che questi penosi e imbarazzanti salti della quaglia saranno vani e intelligentemente respinti.
Reggio ha bisogno di una nuova classe dirigente onesta, capace e mai compromessa con il nefasto passato di Scopelliti e Arena.
I “riciclati” sono totalmente controproducenti e non servono poiché sono letteralmente incompatibili con il progetto di svolta proposto da Giuseppe Falcomatà, il quale, anche sul tema della coerenza e della discontinuità, potrà contare sul pieno e incondizionato appoggio e sostegno della lista “Sinistra per Reggio””.