fbpx

Sicilia, Crocetta: “Non mi sono candidato per piccole mediazioni, mi fanno schifo”

/

FESTA DEMOCRATICA PARTITO DEMOCRATICOEcco quanto il Governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, ha dichiarato ieri in serata, dopo la riunione del Pd a cui non ha preso parte: ”La linea del governo è quella di imporre un cambiamento epocale alla Sicilia. Non mi sono candidato per piccole mediazioni, mi fanno schifo, non mi interessano e deteriorano i rapporti persino con chi me le propone. Con me ci si confronta su grandi processi di riforme. I partiti che sostengono il governo hanno il diritto di proporre gli assessori, il Presidente ha il diritto di sceglierli. 

Ci si confronti, si discuta – ha continuato Crocettama vengo da un partito che per prassi consolidata, prima di assumere decisione da comunicare all’interno, non diceva all’esterno una sola sillaba. Mi trovo invece da giorni a dare risposte agli organi di stampa su domande che io sconosco. Sono uno dei pochi dirigenti nazionali del mio partito in Sicilia, non vengo neppure formalmente invitato a una riunione alla quale per statuto posso partecipare di diritto, anche se non convocato. Dovrei decidere io se andare e invece non vengo invitato, in violazione totale dello statuto. Nessuno può dire che le scelte politiche generali del governo non siano concordate con la coalizione, le cose non concordate sono le soprintendenze, i manager, i direttori amministrativi e sanitari, gli incarichi di gabinetto, i direttori generali etc. Con tale visione – ha detto infine il Governatore – mi sono presentato agli elettori e tale visione ho proposto ai partiti”.