fbpx

Reggio, comunali: clamorosa inversione di rotta dell’UDC, torna con il centro/destra dopo il “no” del Pd

UDC_Reggio

E’ una vera e propria inversione di rotta quella dell’UDC, il partito centrista che aveva trovato un accordo con la coalizione di centro/sinistra in vista delle elezioni comunali di Reggio Calabria in programma per il 26 ottobre, nonostante lo stesso partito dopo meno di un mese a novembre si presenti alle Regionali Calabresi con il centro/destra supportando Wanda Ferro. E mentre a livello nazionale si pensa alla definitiva “fusione” con il Nuovo Centro/Destra di Alfano (gruppo unico in Parlamento e lista unica alle Regionali in Calabria ed Emilia Romagna dando seguito all’esperienza delle Europee), a Reggio la scelta era in controtendenza per supportare il giovane Giuseppe Falcomatà che però ha subito feroci critiche dalle frange più a sinistra della propria coalizione per l’ipotesi di accogliere alcuni reduci della stagione del “modello Reggio”, quando l’UDC supportava il centro/destra di Scopelliti Arena con importanti assessorati e addirittura il ViceSindaco dal 2011 al 2012. La coalizione di centro/sinistra ha molto discusso su questa situazione e alla fine ha deciso di non accogliere i transfughi del centro/destra, una scelta condivisa su scala più ampia anche in vista delle elezioni Regionali. E allora l’UDC, per non farsi cacciare, ha deciso di tornare all’ovile e supporterà Dattola. Insomma, come si suol dire… i programmi prima di tutto! E’ stato un raccapricciante teatrino tutto politichese dettato da una logica decisionale imperniata su interessi “strategici” e personali, non certo rivolta al bene della città.