fbpx

Palermo, allacci abusivi: 40mila euro di danni all’Enel

/

contatore enelLuce gratis, o quasi, alla Marinella a Palermo. E’ stato necessario procedere a controlli e riscontri, audizioni e testimonianze di residenti ma, alla fine, la polizia di Stato, grazie anche ai rilievi tecnici di personale Enel, ha tratto in arresto, in regime domiciliare 6 persone e ne ha denunciata una settima per il reato di furto di energia elettrica. Alle sette persone, capifamiglia di tutti i nuclei familiari occupanti una palazzina del quartiere Marinella, in via Giulio Verne, è stato contestato il reato di furto aggravato di energia elettrica. Tutti e sette i nuclei familiari sono risultati non in regola, seppur secondo modalità diverse, con la fornitura Enel: quattro su sette sono risultati formalmente non intestatari di fornitura ma beneficiari grazie ad allacci abusivi, i rimanenti tre, invece, è risultato abbiano manomesso i contatori loro intestati, alterando il rapporto tra chilowattora consumati e dichiarati, in un rapporto di 100 a 13. Grazie ad artifici e raggiri, presumibilmente realizzati dalla sapiente mano di compiacenti elettricisti, gli occupanti della palazzina hanno fruito indebitamente di energia elettrica in un ampio lasso di tempo la cui forbice, da caso a caso, oscilla dai due mesi ai cinque anni . Secondo un primo sommario calcolo il danno arrecato all’Enel ammonterebbe a circa quarantamila euro. I componenti dei nuclei familiari che hanno assunto su di sé la responsabilità degli allacci abusivi o taroccati hanno pienamente confermato gli esiti dei riscontri Enel ed hanno raccontato ai poliziotti di essere stati spinti all’illecita condotta dalla necessità economica. Il caso scoperto alla “Marinella” è l’ennesimo di un fenomeno che ormai registra dati di punta in svariati quartieri cittadini e che vede impegnata la Polizia di Stato, in modo sistematico, unicamente a personale Enel.