fbpx

Messina: manutenzione stradale e ammodernamento della segnaletica, ecco dove vanno i soldi delle multe

autoveloxLa Giunta municipale, riunitasi ieri a Palazzo Zanca, ha deliberato di destinare, per l’anno 2014, il 50 per cento dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie del Codice della strada per una serie di finalità come interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà dell’Ente; potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale anche attraverso l’acquisto ed il noleggio di automezzi, mezzi e attrezzature del Corpo e dei servizi di Polizia municipale; altre finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale riguardano la manutenzione delle strade di proprietà dell’Ente, l’installazione, l’ammodernamento, il potenziamento, la messa a norma e la manutenzione delle barriere, la sistemazione del manto delle strade di proprietà dell’Ente; la redazione dei piani del traffico; gli interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli quali bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti; lo svolgimento da parte degli organi di polizia locale, nelle scuole di ogni genere e grado, di corsi didattici finalizzati all’educazione stradale; l’assistenza e la previdenza del personale della Polizia municipale; interventi a favore della mobilità ciclistica; il potenziamento del trasporto pubblico collettivo da trasferire all’Azienda Trasporti Messina; assunzioni stagionali a progetto nelle forme di contratti a tempo determinato e forme flessibili di lavoro.

L’Esecutivo ha poi destinato, sempre per l’anno 2014, sia la totalità dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie per le violazioni ai limiti massimi di velocità rilevate su strade comunali agli interventi di spesa relativi alla manutenzione e alla messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, comprese la segnaletica e le barriere e dei relativi impianti ed il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, comprese le spese relative al personale.