fbpx

Lamezia Terme: giovedì un Workshop sulla carta dei luoghi della Calabria

CalabriaL’Assessorato regionale all’Urbanistica ha promosso un Workshop che si terrà giovedì prossimo, 25 settembre, dalle 9.30 alle ore 13, nella Sala conferenze di Fondazione Terina, a Lamezia Terme, in cui verranno forniti ai sindaci della Calabria i dati geografici afferenti la Carta dei luoghi della Calabria. Il progetto è stato realizzato dall’Assessorato regionale all’Urbanistica. L’incontro di giovedì – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – è finalizzato a dare ai Comuni un esatto quadro conoscitivo dell’uso del territorio, dei vincoli e degli usi civici. Nel corso dell’evento che sarà aperto dai saluti istituzionali del presidente facente funzioni della Giunta regionale, Antonella Stasi, e da quelli dell’Assessore regionale all’Urbanistica e Governo del territorio, Alfonso Dattolo, saranno descritti i contenuti degli strati informativi di base per l’individuazione e qualificazione degli aspetti morfologici, agro-ambientali, antropici e vincolistici caratterizzanti il territorio della Regione Calabria, da cui è derivato il  Database dei Luoghi; il censimento, la catalogazione e la realizzazione del repertorio regionale dei geositi; l’aggiornamento del DBPrior 10k della Regione Calabria e la sua estensione alle aree urbane con l’individuazione delle reti viarie urbane; la valutazione qualitativa e il riporto sulla cartografia della franosità sul territorio regionale. Per quanto riguarda il repertorio regionale dei geositi, esso contiene una serie di dati e di informazioni  georiiferite  sui siti di maggior importanza geologica insistenti sul territorio regionale. La catalogazione di tali dati ha finalità sia scientifiche sia a valenza turistico-culturale, in grado di promuovere la Regione nei confronti di un pubblico formato in maggioranza da escursionisti amanti della natura e attenti ai rapporti tra l’ambiente, l’uomo e la storia. La carta consiste di un database relativo a  tutti i dati di pericolosità di frana esistenti e contenuti negli strumenti urbanistici vigenti (PRG, varianti ai PRG, Piani Particolareggiati, Piani Territoriali di Coordinamento Provinciali). Tra i dati rilevati anche quelli relativi al Repertorio regionale dei vincoli (SIRV) e degli Usi Civici, mediante la realizzazione di servizi di consultazione delle banche dati cartografiche e alfanumeriche in funzione della profilatura degli utenti, e che andranno ad integrarsi nel portale dell’attuale Sistema cartografico regionale. Le banche dati comprendono i vincoli d’interesse storico, artistico, archeologico. Le attività  progettuali infatti sono consistite nel riporto su base cartografica delle perimetrazioni dei vincoli basandosi sui contenuti dell’Atlante dei Vincoli Paesaggistici della Regione e sulle cartografie digitali regionali. Infine, i dati contenuti nel Repertorio degli Usi Civici provengono dalle relazioni d’istruttoria demaniale per i Comuni che ne sono dotati; dalla ricerca ed acquisizione degli estremi delle sentenze ed ordinanze del Commissariato agli Usi Civici; dalla ricerca ed acquisizione degli estremi delle sentenze della sezione speciale Usi Civici della Corte d’Appello di Roma; dalla ricerca negli archivi ed uffici competenti in materia di usi civici delle 5 province calabresi. I contenuti tecnici saranno illustrati dal dirigente generale del Dipartimento Urbanistica, Saverio Putortì, dal dirigente di Settore, Domenico Modaffari, e dai referenti Ruggero Palumbo e Rita Laurenzano.