fbpx

Incendio alla Raffineria, ecco il comunicato ufficiale dell’ARPA: “Nessun valore anomalo”

documento arpaE’ un contrasto evidente quello che emerge tra le parole dell’Arpa e l’opinione dei cittadini della Valle del Mela. “Nessun valore anomalo” secondo l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, ma la popolazione, specialmente quella coinvolta da un’effettiva vicinanza fisica alla Raffineria di Milazzo, non crede a questa tesi, in quanto continua a vedere fumo nero e a respirare quell’odore di cui l’aria è intrisa da venerdì, giorno dell’incendio. In queste ore, inoltre, si alimenta il focolaio delle proteste e già si pensa a mettere in atto class action, come quella lanciata dai Verdi, e a coinvolgere il più possibile la Valle nel Mela per gridare a gran voce un “no” collettivo verso quello che viene considerato un rischio sempre dietro l’angolo.

Ecco il comunicato ufficiale diramato dall’Arpa, dopo le rilevazioni effettuate sul territorio:

“Si comunica alle SS.LL. che i dati relativi alI’oggetto comunicati dalla Provincia Regionale di Messina e relativi alle Centraline della rete di monitoraggio di qualità dell’aria posizionate nei comuni di Milazzo, Valdina,S.Filippo del Mela, S.Pier Niceto e Pace del Mela relativi ai parametri S02-NO-N02-NOX-03-CO-‘ PM10 e quelli delle centraline di Arpa Sicilia (Termica) del Comune di Milazzo relativi ai parametri Benzene-CO-N02-03-PM10 e (Contrada Gabbia) del Comune di Pace del Mela relativi ai parametri S02-N02-Benzene, non hanno rilevato fino alle ore 20 di oggi nessun valore anomalo di concentrazione degli inquinanti monitorati né alcun valore superiore ai limiti di legge.
Si rappresenta che in data 28/09/2014 saranno forniti altresì i valori della media giornaliera dei dati di PM 10 per il 27/09/2014, così come previsto dalla norma, mentre rientrano nel limiti della media giornaliera i dati di PM10 del 26/09/2014 -(18,3ug/ m3)“.