fbpx

Hinterreggio: la prima in casa allo stadio “ Santoro” di Villa San Giovanni contro il Neapolis

cacozzadi Nino Neri – Potrebbe essere lo stadio “ Santoro” di Villa San Giovanni ad ospitare la prima gara di campionato di serie D tra l’Hinterreggio ed il Neapolis. Usare il condizionale in questo caso è d’obbligo solo  perché nella giornata di domani in riva allo stretto sarà presente un funzionario della Lega Dilettanti per accertarsi se lo stadio di Villa ha  i requisiti validi per ospitare un gara di campionato di serie D. Intanto la squadra dopo la  sconfitta  di Gioia Tauro nel primo turno di coppa Italia  si ritroverà nella giornata di domani al centro sportivo dell’Hintereggio Village per preparare la non facile gara con i campani accreditati questi ultimi per un campionato di vertice.

I reggini a Gioia Tauro sconfitta a parte hanno tenuto testa ai validi avversari andati  in rete solo   nella ripresa e,  per giunta dopo che un giocatore avversario ( Corso) è stato costretto a lasciare anzitempo il rettangolo di gioco consentendo così alla compagine allenata  da Dal Torrione  di prendere fiato visto che fino al momento la gara è stata assai equilibrata. Bravi,  quindi, i reggini che nonostante il ritardo i di preparazione hanno tenuto bene il campo. Soddisfatto il trainer Ferraro che adesso aspetta rinforzi da parte della Società, ( tra oggi e domani arriveranno almeno tre elementi di spessore) soddisfatto anche il Presidente Cacozza che al nostro portale ha dichiarato “ Indicazioni positive da parte della mia squadra che forse alla fine avrebbe meritato qualcosa in più. Ma va bene lo stesso, considerato che rispetto ai nostri avversari sulle gambe avevamo almeno due settimane in meno di preparazione. Ci riteniamo molto soddisfatti per come la squadra è scesa in campo ed il merito è da attribuire senza ombra di dubbio al nostro allenatore Francesco Ferraro. Sapevamo  delle sue qualità, oggi ne abbiamo avuto conferma” Il pomeriggio calcistico   in quel di Gioia Tauro è stato purtroppo rattristato  dal serio incidente occorso al giocatore reggino Corso  che, nel corso del primo tempo in una azione assolutamente fortuita ha subito una distorsione al ginocchio destro” Non ci voleva proprio questo incidente- dichiara Cacozza- visto che  va a colpire  un giocatore per noi assolutamente fondamentale in quella parte del campo.  Al momento non sappiamo con esattezza l’entità del danno debbono, infatti,  trascorrere almeno 36 ore per capire cosa in particolare è stato interessato . Mi sa tanto che lo perderemo almeno per un paio di settimane”.

Sugli acquisti invece “ Abbiamo le idee abbastanza chiare su come e dove intervenire. Contiamo di chiudere nelle prossime ore un paio di trattative con giocatori di spessore oltre che di categoria, in modo da consentire al nostro tecnico di poter lavorare con serenità”  Al gruppo domani alla ripresa degli allenamenti si aggregherà Scoppetta che in ogni caso rimane in forte dubbio per la gara di domenica.