fbpx

Congresso Uilm, da Reggio Calabria l’appello a Renzi: “Via Irap, giù tasse su lavoro e imprese”

/

RoccoPalombellaconfOrg1pLa Uilm chiede al Governo di “defiscalizzare gli oneri impropri per abbassare la pressione contributiva, eliminare l’Irap e tutte le accise sull’energia per il manifatturiero più esposto alla concorrenza internazionale”.

Lo ha detto il Segretario generale Rocco Palombella aprendo il XV congresso della categoria dei metalmeccanici. Le tute blu della Uil chiedono anche di “estendere l’applicazione della norma, varata in occasione della vertenza Electrolux, che prevede sgravi contributivi in favore delle aziende che ricorrono alla solidarietà e fissare eta’ pensionabili differenziate a seconda del lavoro che si svolge”.

Palombella si è poi soffermato sui rapporti tra Governo e sindacato. “Non ci interessano riunioni pletoriche, convocazioni plenarie, passerelle a Palazzo Chigi – ha detto il leader della Uilmci preme dare il nostro contributo basato su storia, esperienza, presenza capillare sul campo dei problemi. Abbiamo notato un cambio di andatura conclamata. Dalla velocità estrema si  è declinato al passo dopo passo. Nell’uno e nell’altro caso, però, l’esecutivo di Matteo Renzi, che apprezziamo per aver alzato la testa in ambito europeo, non può e non deve procedere da solo o con compagni di viaggio estemporanei e alternativi”. Palombella ha sollecitato l’esecutivo ad “andare avanti insieme, soprattutto perchè in Europa siamo ancora un fanalino di coda e solo facendo riforme concrete si esce dalla crisi e si ritorna ad essere leader nel vecchio continente, anche a livello industriale. Un cammino senza di noi non porterebbe i risultati che il Paese si aspetta – ha aggiunto – perchè, diciamolo chiaramente, il sindacato, e la Uilm in primis, è un pezzo della democrazia in Italia e mai come ora c’è tanto bisogno”.