fbpx

Canale di Sicilia, soccorsi 200 migranti dalla Guardia Costiera

/

images Sono circa 200 le persone, tra cui oltre 25 minori, tratti in salvo nella notte tra ieri e oggi dalla Guardia Costiera in una complessa operazione di ricerca e soccorso nel Canale di Sicilia. I migranti, che hanno dichiarato di essere di nazionalità siriana e palestinese, navigavano a bordo di un peschereccio fatiscente di circa 20 metri di lunghezza.

La richiesta di aiuto, spiega una nota, lanciata tramite telefono satellitare Thuraya, è giunta nella mattinata di ieri alla Centrale Operativa di Roma, che ha localizzato l’imbarcazione in navigazione all’interno delle acque Sar maltesi. Poco dopo, le autorità maltesi, assunto il coordinamento delle operazioni, avevano inviato un velivolo per monitorare la navigazione dei migranti.

In prossimità delle acque Sar italiane, la Centrale operativa di Roma ha individuato i mercantili in transito nella zona e ne dirottato tre in assistenza al peschereccio, oltre a disporre il decollo da Catania di un velivolo Atr 42 della Guardia Costiera e l’invio di due motovedette classe 300 salpate rispettivamente da Pozzallo e da Siracusa.