Taormina (ME): teatro, il regista Castiglione incanta il pubblico con le sue scenografie

PagliacciIl fenomeno Castiglione continua a stupire e si conferma sempre più un modello da studiare e copiare. Il Festival Euro Mediterraneo punta da anni sul prestigio internazionale di questo grande regista e scenografo, realizzando allestimenti operistici che attraggono flussi di migliaia di appassionati da ogni parte del mondo. Un effetto amplificato dalla trasmissione dei suoi spettacoli sulle maggiori emittenti mondali. Ciò ha permesso e permette di realizzare spettacolari allestimenti senza un euro di contributo, puntando sugli incassi, sui diritti televisivi, sugli sponsor e i media partner.

Il successo delle tre produzioni taorminesi – Cavalleria rusticana, Pagliacci, Tosca – si somma quest’anno allo strabiliante riscontro riscosso al Teatro Greco di Siracusa, dove Enrico Castiglione è riuscito nell’impresa, mai prima d’ora realizzata, di allestire un festival lirico in grado di competere con le maggiori manifestazioni operistiche italiane ed estere, raggiungendo con la sua Aida oltre sedicimila presenze in tre sere, con incassi record per la lirica in Sicilia.
Il dittico di opere più amato dagli appassionati, ha inaugurato all’insegna del verismo musicale la settima stagione lirica realizzata da Castiglione a Taormina, dove l’artista romano di origini siciliane raccoglie ogni estate nuovi trionfi, assicurando alla Città del Centauro una promozione turistica e culturale senza pari, grazie alla copiosa risposta del pubblico, e ancor più attraverso la mondovisione delle sue messinscene, lodate per l’impianto sontuoso e la perfezione cinematografica, grazie anche ai bellissimi costumi di Sonia Cammarata.