fbpx

Il sindaco di Cetraro, Giuseppe Aieta, lancia la candidatura di Oliverio

/

INCONTRO DI OLIVERIO E AIETA A CETRAROProsegue il giro della Calabria che il candidato alle primarie del centro sinistra, Mario Oliverio, sta compiendo in questi giorni per incontrare sostenitori, amici e semplici cittadini per confrontarsi con loro sui punti cardine di quella che dovrà essere la sua futura azione di governo e per chiedere contributi e suggerimenti per meglio definire la proposta di governo.

Questa mattina il presidente della Provincia di Cosenza si è recato a Cetraro, dove ha partecipato, insieme al sindaco Giuseppe Aieta, ai consiglieri comunali, ai giovani della comunità, al Comitato e ai cittadini alla cerimonia di apertura del ponte Arenazza, i cui lavori erano iniziati il 10 ottobre 2013. E’ stata una cerimonia sobria, senza particolari festeggiamenti, nel rispetto del ricordo di Salvatore Guaglianone, tragicamente scomparso, in memoria del quale è stata apposta una targa che ne esalta le grandi qualità umane.

Oliverio ed Aieta hanno incontrato i cittadini di San Filippo e Ceramile, le due frazioni coinvolte dal crollo del ponte, presso la sala parrocchiale della chiesa di San Filippo e li hanno ringraziati per non essersi fatti vincere, nel corso di questi mesi, nonostante le grandi difficoltà affrontate, dalla rassegnazione e dallo sconforto.

“Mi auguro –ha detto, tra l’altro, il sindaco di Cetraro dopo aver ringraziato il presidente della Provincia di Cosenza per la tempestività con cui è stata costruita e riaperta questa importante opera e per gli impegni mantenuti- che Mario Oliverio possa diventare il prossimo Presidente della Regione Calabria. In questi anni che sono stato al suo fianco ho capito che egli è un gigante della politica, un amministratore capace e lungimirante che parla con i fatti e che mantiene sempre  gli impegni assunti. Non è facile, nella nostra regione, trovare politici ed amministratori di questo stampo. Oliverio è l’unico che può governare una realtà complessa, difficile e variegata come quella calabrese”.

Mario Oliverio, dal canto suo, ha ringraziato il primo cittadino di Cetraro per le belle parole rivolte alla sua persona ed ha spiegato ai presenti i motivi della sua partecipazione alle primarie del centrosinistra.

“Sono profondamente convinto –ha detto il presidente della più grande provincia della Calabria- che la nostra terra possa uscire dall’isolamento e dall’abbandono a patto che ognuno di noi decida di voltare definitivamente pagina, abbandonando per sempre gli atteggiamenti negativi che per anni hanno caratterizzato il nostro rapporto con la politica e con le istituzioni. Il modo più efficace per contrastare la deriva populista e gli aspetti drammatici di una crisi che, in modo devastante, sta soffocando la Calabria ed il Mezzogiorno rispetto al resto del Paese è quello di dispiegare al massimo energie fresche e vitali presenti in questa regione, le uniche capaci di proiettare e mettere in atto nuovi progetti per realizzare traguardi più avanzati di crescita e di cambiamento”.

“Mi ha molto colpito, in questi mesi –ha concluso Oliverio, rivolgendosi soprattutto ai numerosi giovani presenti – la vostra partecipazione attiva per la riapertura del ponte. E’ un segnale importante. Significa che, soprattutto voi, ragazzi e ragazze, volete riappropriarvi di ciò che vi appartiene di diritto, senza dover chiedere favori o particolari compiacenze a nessuno. Andiamo avanti su questa strada. Da voi può venire la spinta decisiva a costruire il processo di cambiamento tanto necessario alla Calabria”.