Scandalo a “luci rosse” a Miss Italia in Calabria: il patron si sospende

miss italiaNon si placa lo scandalo a “luci rosse” alle selezioni della Calabria di Miss Italia dove il comitato regionale “incoraggiava” le ragazze ad avere atteggiamenti hot o ad essere immortalati in foto super- sexy. L’inchiesta, portata avanti dal Garantista, si sta allargando a “macchia d’olio”: vari aspiranti miss hanno denunciato il patron delle selezioni calabresi, Dante Zardi, di molestie sessuali. Una ragazza di Paola, nel cosentino, dice “Dopo aver visto le parti intime ha iniziato a eccitarsi”, un’altra aspirante miss di Reggio afferma “Diceva porcate, voleva entrare in camera, l’ ho mandato via”. Zardi, dopo il caos infernale scoppiato, ha deciso di sospendersi difendendo perà il suo operato e dichiarando la propria innocenza.