Scaletta (ME): non migliorano le condizioni della bambina annegata al largo della costa

policlinico-messina1Sembrano non migliorare le condizioni di salute della bambina napoletana di 5 anni rimasta vittima di un incidente in mare verificatosi nel tardo pomeriggio di martedì, al largo della costa di Scaletta Zanclea (ME). Nella tarda mattina di ieri i medici del Policlinico Universitario di Messina, dove la bambina è ricoverata in Terapia intensiva pediatrica, l’hanno sottoposta ad una procedura finalizzata a monitorare la pressione intracranica, ma le condizioni della piccola, che è in coma, sono molto critiche a causa delle conseguenze cerebrali determinate dalla lunga anossia.

La bambina era in barca con il padre, uno zio ed un amico di famiglia, proprietario della barca nonostante le condizioni del mare non fossero delle migliori. Un improvviso peggioramento e l’aumento del vento hanno messo in grave difficoltà l’imbarcazione, che a seguito delle violente folate che si sono abbattute su quel tratto di mare, si è capovolta. La piccola è finita in mare restando a lungo sommersa. Migliorano invece le condizioni del padre e dello zio della bambina, che erano stati ricoverati al Policlinico per un principio di annegamento.