fbpx

Sbarchi, l’invasione continua: domani altri 1.699 immigrati al porto di Reggio

/

migranti-reggio-immigratiContinua senza sosta la vera e propria “invasione” di migranti in arrivo dal medio Oriente e dall’Africa nelle Regioni del Sud Italia: i barconi zeppi di clandestini vengono tratti in salvo dalle navi militari italiane impegnate nell’operazione “Mare Nostrum”.

Solo qualche giorno di sosta dopo lo sbarco di 956 migranti avvenuto mercoledi’ a Pozzallo. Oggi sono attese 150 persone che arriveranno a bordo di una nave militare. Anche questa volta, molti minori: circa quaranta e c’e’ anche qualche neonato.

Intanto stamattina la fregata Fasan della Marina Militare è arrivata in porto ad Augusta per lo sbarco di 201 migranti.

E domani la nave San Giusto della Marina Militare sbarcherà a Reggio Calabria con 1.699 migranti soccorsi nei giorni scorsi nelle acque del mar Mediterraneo. Sempre a Reggio Calabria, domenica scorsa erano arrivati altri 1003 immigrati ospitati e alimentati dal Comune nelle strutture cittadine dello Scatolone (accanto lo stadio Granillo) e nella palestra della scuola Boccioni. Nella città dello Stretto sono sbarcati oltre 5.500 migranti negli ultimi due mesi.

E non mancano le polemiche. “Sul fronte dell’immigrazione il governo Renzi è una calamità per l’Italia“. Lo afferma Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia e vicepresidente del Senato. “Si spendono miliardi di euro per i clandestini in Italia -aggiunge- e per trasportarli dall’Africa nel nostro Paese a nostre spese. Nella Libia del caos e dei califfati, ridotta così dalla follia di Obama e c., ci sono liste di attesa di tre mesi per gli imbarchi verso l’Italia che arricchiscono feroci bande di predoni. Rischiamo caos, malattie e bilanci devastati. Intervenga subito l’Onu in Libia. E semmai aiutiamo i cristiani che fuggono dai massacri islamici. Basta con Mare nostrum. Blocchiamo le partenze con iniziative internazionali e aiutiamo invece i cristiani massacrati in Siria e Iraq“.