Reggio, presentati “I Tesori del Mediterraneo” 2014: un programma ricco di eventi

IMG_0584Si è svolta presso la Sala Biblioteca di Palazzo Foti, sede dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2014 de “I Tesori del Mediterraneo”.  Moderata dal giornalista Carlo Arnese, sono intervenuti:  il presidente dell’Associazione Nuovi Orizzonti, Natalia Spanò; l’organizzatore Paolo Catalano;  l’assessore regionale alle politiche euromediterranee Luigi Fedele ed il consigliere provinciale Demetrio Cara.  Nel corso dell’incontro sono stati descritti in modo approfondito i tanti appuntamenti che costituiscono la struttura portante della kermesse; in particolare Natalia Spanò ha svelato i nomi degli artisti di spessore che si esibiranno negli spettacoli serali dell’Arena dello Stretto, presentati dall’avvenente Mirella Sessa  e ricordato il concorso di bellezza “La Venere del Mediterraneo”.  L’assessore Luigi Fedele ha sottolineato la straordinaria valenza di un evento, unico nel suo genere, capace di coniugare perfettamente cultura, storia, turismo, sport e spettacolo, garantendo al contempo una grande visibilità ed un inestimabile ritorno di immagine per il territorio,  egli ha anche ribadito lo sforzo economico e organizzativo dell’associazione Nuovi Orizzonti.  Dello stesso tenore l’intervento di Demetrio Cara,  il quale ha aggiunto che la spending  review cui gli enti sono costretti, dovrebbe avere criteri che consentano a chi crea eventi come questo, di affrontare la complessa fase organizzativa e realizzativa con maggiori risorse. Paolo Catalano nel suo sentito intervento, ha messo in evidenza le enormi difficoltà affrontate per realizzare anche questa nona edizione, definendo “impresa”  l’essere giunti a questo invidiabile e difficilmente eguagliabile traguardo.  L’organizzatore ha posto l’attenzione, tra le altre, sulla grande eco sociale e istituzionale che “I Tesori” hanno sempre riscosso, tanto da pregiarsi della attiva e fattiva partecipazione di enti come Amalfi, che non ha certo bisogno di promuovere ciò che già è famoso nel mondo o addirittura L’Aquila che, nonostante le note difficoltà, ha sempre scelto questa manifestazione per risollevarsi dai periodi difficili che ha dovuto affrontare.  Sempre nel corso della conferenza sono stati elencati i dieci equipaggi che nel lungo weekend si sfideranno nella “Regata del Mediterraneo”,  gare che saranno riprese da Lorenzo Amadeo e proposte in diretta streaming sul sito stesso dell’associazione www.nuovi-orizzonti.eu ;  sono stati anche  declinati  i nomi dei tanti validi collaboratori che da sempre fanno parte della grande famiglia dei “Tesori” e che  con il  loro prezioso e discreto operato, contribuiscono alla riuscita dell’evento.