Reggio, Marcianò (NCD): “Cittadini esasperati per emergenza rifiuti”

imagesL’emergenza rifiuti ha raggiunto un livello insostenibile e la situazione è rischiosissima per la salute dei cittadini, per cui chiedo un intervento urgente da parte dell’Amministrazione comunale”. Lo afferma il capogruppo del Nuovo Centro Destra in Consiglio provinciale . “Avevo chiesto ai Commissari in tempi non sospetti – spiega Marcianò – di porre in essere azioni che evitassero questa emergenza in piena estate, quando le temperature contribuiscono a complicare ulteriormente una situazione già di per sé inaccettabile. Oggi ci sono zone completamente intasate dai rifiuti nonostante siano molto frequentate anche da bambini e a ridosso di stabilimenti balneari. A Catona, ad esempio, ogni giorno i cittadini mi contattano manifestando la loro esasperazione e la preoccupazione per i problemi igienico-sanitari legati ad una raccolta rifiuti che viene effettuata male e saltuariamente, con danni incalcolabili anche per gli operatori del settore turistico che perdono clienti giorno dopo giorno. Non è questa la città che vogliamo, abbiamo lavorato tanti anni per creare una realtà moderna e funzionale che, oggi, sembra essere solo un lontano ricordo. Comprendo tutte le difficoltà, soprattutto quelle dei lavoratori, ma la raccolta dei rifiuti è un servizio pubblico essenziale, per cui occorre assumere urgentemente tutti i provvedimenti necessari per riportare la situazione alla normalità. Il mio è un grido d’allarme: i cittadini sono furibondi – conclude il capogruppo del Nuovo Centro Destra in Consiglio provinciale Michele Marcianò – e c’è il serio rischio che la situazione degeneri in clamorose iniziative di protesta, per cui bisogna intervenire immediatamente”.

 

Michele Marcianò