Reggio: un anno fa la scomparsa del giornalista Pasquino Crupi

crupi“Pasquino Crupi, da un anno, non è piu tra di noi. Manca al popolo, alla terra che ha amato e difeso durante tutta la Sua vita.

Con queste parole Seby Romeo, del Partito Democratico di Reggio Calabria, ricorda il giornalista scomparso.

Non ha bisogno di commemorazioni, probabilmente le avrebbe rifuggite, almeno nel senso classico del termine.
Pasquino è stato intellettuale mai elitario, uomo colto mai saccente. È stato uomo politico della sinistra, inquieto, vero, autenticamente ribelle e mai domo: umile con gli umili, fiero e duro con gli ingiusti e le ingiustizie.
Pasquino è stato meridionalista, conoscitore profondo del Sud e delle sue contraddizioni, della storia e della sua progressione. Giornalista, critico e professionale insieme.
È stato un esempio, con la Sua vita, interamente spesa per il riscatto dei deboli. La Sua opera, letteraria e non, ancora non ha avuto il giusto riconoscimento, forse questo è il migliore modo per ricordarlo: farne rivivere opera e pensiero, ancora una volta alla ricerca di una società di liberi ed eguali.”