Reggina, Di Michele verso un clamoroso addio: andrà alla Casertana?

Di Michele _ Regginadi Lorenzo Vitto - Per la Reggina, come abbiamo scritto nell’articolo di ieri sera, si prospetta una fine di mercato col botto. In entrata e in uscita. La novità più importante è la possibile partenza del Capitano, David Di Michele, che a gennaio compirà 39 anni e che ha richieste da altri club. E’ bene ricordare come Di Michele aveva compiuto uno straordinario gesto d’amore nei confronti della società decidendo di ridimensionare notevolmente il proprio ingaggio a fronte di un prolungamento (biennale) del contratto con la Reggina (un’altra stagione in campo e poi una da allenatore delle giovanili, “ma se ci sarò con testa e fisico vorrei giocare ancora” aveva detto David nell’ultima intervista alla Gazzetta dello Sport qualche giorno fa).

di_micheleLa sua esperienza in amaranto, però, potrebbe concludersi prima del previsto, per lui che è un pezzo di storia di questo club. Con la maglia della Reggina può vantare 123 presenze ufficiali e 33 gol in 4 stagioni, due in serie A tra 2002 e 2004 e due in serie B da gennaio 2013 all’ultima retrocessione del 2014. Oggi nell’organico amaranto ci sono troppi attaccanti, ed è evidente che qualcuno è di troppo. Con Masini, Insigne, Viola, Louzada, LanciaBramucci e Perrone. Sicuramente ci saranno delle cessioni, e la Reggina per fare cassa pensa alle partenze di uno tra Di Michele e Viola, i più quotati. Clamorosamente a fare le valige potrebbe essere proprio il leader in campo e fuori, nei rapporti con i tifosi e con la città. Proprio lui che nelle amichevoli di quest’inizio stagione è stato quello a sudare la maglia più di tutti, dando come sempre cuore e anima per la Reggina. Probabilmente anche Di Michele si aspettava una stagione diversa, con una squadra pronta a rialzare la testa e tornare subito in serie B, a fronte di una situazione che ogni giorno di più sembra un grande punto interrogativo. Fare da chioccia a tanti giovani inesperti era una sfida affascinante, ma Di Michele non poteva essere lasciato da solo allo sbaraglio. E poi è chiaro che se bussano alle porte del club delle società che possono portare liquidi, nessun giocatore amaranto è mai stato considerato “incedibile“. E allora ecco l’interessamento della Casertana, che ha allestito un ottimo organico e vuole puntare alla promozione in B ma ha bisogno di un attaccante d’esperienza e qualità, proprio come Di Michele che già in alcune dichiarazioni delle scorse settimane aveva lodato la squadra campana.

Per la Reggina, invece, la partenza del capitano sarebbe un guaio serio. L’ennesimo, in una stagione che non sembra partire con il piede giusto.