Reggina-Casertana 2-2, Cozza: “Oggi due punti persi, ma abbiamo saputo reagire bene”

cozza reggina 10Direi che è stata un’ottima Reggina. Abbiamo preso due gol su due ripartenze, a mio giudizio viziate da altrettanti errori del direttore di gara. C’erano due falli per noi, invece ha lasciato correre. Ma meglio così, abbiamo superato anche questo test. Sul 2-1 per loro un’altra squadra si sarebbe abbattuta, ma non è stato il nostro caso. Abbiamo saputo reagire e sono contento“. La prende con filosofia mister Cozza che alla fine deve essere contento per quanto visto oggi in campo. “Nonostante la buona prestazione – ha proseguito Cozzaracimoliamo solo un punto. Riuscire comunque a recupeare uno svantaggio fa anche bene ad inizio campionato per temprare il carattere. Fino alla settimana scorsa la Reggina ha sostenuto carichi di lavoro abbastanza intensi per arrivare in condizione a questo appuntamento. La prova di Gioia Tauro non mi ha preoccupato ed il lavoro di questa settimana ha dato i suoi frutti, con buon gioco e senza concedere molto agli avversari che, gol a parte viziati ripeto da due falli, non sono mai stati pericolosi eppure sono una squadra costruita per vincere, mentre noi, ripeto nuovamente, partiamo da zero, vogliamo fare un ottimo campionato ma partiamo da zero. Dove possiamo arrivare? Dipenderà da dove saremo a dicembre, lì si deciderà tutto. Di sicuro abbiamo giovani importanti che hanno ben figurato al cospetto di una squadra ben attrezzata. Abbiamo creato 7-8 occasioni limpide, salvate dal portiere avversario che è stato molto bravo. Rizzo è stato tra i migliori, ha fatto girare bene la squadra ed ha giocato bene anche nel finale come centrale di difesa una volta uscito Camilleri. E’ un ruolo che può fare, nessuno si aspettava quel cambio. Della partita di oggi l’unico rammarico è quello di non essere riusciti a chiuderla prima. Purtroppo sono due punti persi. Non sono sorpreso da Insigne, forse è sorpreso lui. Anzichè schierarlo come mezz’ala, l’ho schierato come ala destra. Aquino è un giovane classe ’94, alla prima esperienza in un campionato professionistico e sicuramente migliorerà. Masini ha fatto bene, anche se sono rammaricato anche per lui che non è riuscito a concretizzare quelle due occasioni da gol create. La squadra che sia mia espressione? Ci siamo quasi. Bene nel giro palla e nella ricerca del gol. Purtroppo ne abbiamo fatti due ma ne abbiamo anche subiti, adesso pensiamo subito alla Paganese che sarà un’altra partita difficile“.