Palmi (RC), il 30 agosto il concerto di Noa apre gli eventi della Varia 2014

Noa percussioniNell’avvicinarsi della “Varia” 2014, fervono gli imponenti preparativi a Palmi, la città calabrese al centro dell’incantevole “Costa Viola” in provincia di Reggio Calabria, definita da molti scrittori la “Terrazza sullo Stretto”.

La città che ha dato i natali anche a Francesco Cilea e Leonida Repaci, ha da poco consegnato al Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco anche la sua storica “Varia”, spettacolare evento in onore di Maria Santissima della Sacra Lettera. Falegnami, fabbri, saldatori, cittadini con ruoli di ogni tipo, tra cui esperti anziani, coordinati dal “Comitato Varia”, sono a lavoro per ultimare il carro di venti tonnellate che dovrà essere portato a spalla per le vie del centro, nel pomeriggio del prossimo 31 agosto, da ben duecento portatori.

La “Varia”, appunto, è un enorme carro sacro la cui altezza sfiora i venti metri, che rappresenta l’Universo e l’Assunzione in cielo della Vergine Maria, su cui prendono posto numerosi figuranti che ritraggono la Madonna, il Padreterno, gli Apostoli e gli Angeli. Complicati meccanismi, curati con grande attenzione e precisione, fanno girare il Sole, la Luna, la Ruota Persiana e i seggiolini delle bambine vestite da Angeli, mentre un’asta centrale ha il compito di sostenere il Padreterno e la bambina con il ruolo dell’Animella, i principali protagonisti posti in cima all’imponente carro, a oltre quindici metri d’altezza.

“L’Animeddha” rappresenta il trionfo della Vergine al cielo. Molte sono le bambine candidate a impersonare l’Animella tra le fanciulle più belle di Palmi di età compresa tra i 10 ed i 12 anni. Dopo una prima selezione, secondo un rituale antico, la bambina che dovrà rappresentare la Madonna viene scelta da tutta la città. A conclusione della votazione popolare, l’eletta è portata in corteo con una fascia azzurra fino al palco della piazza principale per essere presentata a tutto il popolo. Nel pomeriggio del 31 agosto, la “Varia” va finalmente in scena nella gigantesca Piazza 1° Maggio, tra ovazioni, stupore e autentica commozione popolare.

A suggellare la dimensione internazionale dell’evento, la sera di vigilia del 30 agosto arriverà a Palmi l’artista israeliana Noa, autrice della commovente Ave Maria che incantò anche Papa Wojtyla, che terrà il suo concerto a ingresso libero in Piazza della Concattedrale con inizio alle ore 21.30,  accompagnata dalla band che la segue nel suo tour mondiale: Gil Dor, Gadi Seri e Adam Ben Ezra. Noa sta presentando in tutti i continenti il suono nuovo album appena pubblicato, “Love Medicine”, in cui hanno suonato anche celeberrimi musicisti come Gilberto Gil e Pat Metheny.

“Sono felice – dice Noadi essere stata invitata in un’occasione così importante per tutta la popolazione di Palmi e l’intera Calabria, luogo dove ho incontrato sempre molto calore. Il giorno dopo ho un concerto in Spagna, ma ho voluto essere presente a tutti i costi. La musica – afferma Noaha la forza di trasformare la nostra vita e le nostre prospettive, è una piccola ma fondamentale luce. Sono certa che chi verrà mi aiuterà a rendere questo concerto speciale con il proprio amore, perché solo con l’amore si può inondare di pace ogni angolo del mondo!”.

Domenica 31 agosto, poi, dopo lo svolgimento della spettacolare “Varia”, la chiusura è affidata al concerto di Alex Britti con la sua band nella grande Piazza 1° Maggio. La “Varia” di Palmi è organizzata dall’Amministrazione Comunale e dal Comitato Varia, con il partenariato dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria e della Comunità Europea, oltre che della Provincia di Reggio Calabria. L’organizzazione dei due eventi musicali è affidata alla Show Net di Ruggero Pegna. Attese decine di migliaia di persone da tutto il Sud ed emigrati sparsi in ogni parte del mondo.

Lo sforzo organizzativo profuso per l’edizione 2014 della Varia – dice il sindaco di Palmi, Giovanni Barone – è enorme. Il riconoscimento ottenuto è motivo di orgoglio e stimolo per fare conoscere la storia e le bellezze di Palmi in tutto il mondo”.

La cerimonia della “Varia” di Palmi vuole essere anche un momento di rilancio per la Rete italiana delle macchine a spalla, riconosciuta dall’Unesco come patrimonio culturale seriale e immateriale dell’umanità. In tale quadro sarà ospite al corteo di Palmi del prossimo 31 di agosto anche Leonardo Michelini, sindaco di Viterbo, città’ dove si celebra il trasporto della macchina di Santa Rosa che, appunto, insieme alla “Varia” di Palmi, i “Gigli” di Nola e i “Candelieri” di Sassari, compongono la Rete italiana delle macchine a spalla.

L’Assessore alla Cultura della Regione Calabria, Mario Caligiuri, in qualità di Presidente del Comitato della “Varia” 2014, non ha dubbi: “L’Italia è una nazione culturale che si unisce, appunto, attraverso le tradizioni e la cultura, occasioni di sviluppo e identità. La Varia è una manifestazione spettacolare, ma anche ricca di significati e il riconoscimento dell’Unesco ne rappresenta un’autentica testimonianza”.