‘Ndrangheta, Rosy Bindi: “vicini e solidali a Michele Albanese”

07“Al giornalista Michele Albanese ho avuto la possibilita’ di rinnovare la mia solidarieta’, la mia stima perche’ il tema dell’informazione resta cruciale per la lotta alle mafie”. Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, dopo la visita fatta oggi a Michele Albanese, giornalista del Quotidiano del Sud e collaboratore dell’ANSA, costretto a muoversi con la scorta perche’ minacciato dalla ‘Ndrangheta. “Albanese – ha aggiunto Bindi – non e’ l’unico giornalista minacciato. Sono molti coloro che sono stati uccisi per avere fatto un’operazione di verita’ attraverso la loro informazione. Cosi’ come e’ giusto sottolineare il fatto che, se c’e’ chi lavora sotto la pressione del rischio della propria vita per responsabilita’ dei poteri mafiosi, c’e’ anche chi opera per affermare questo potere, con una informazione compiacente. Come Commissione nazionale antimafia vogliamo esprimere solidarieta’ ai giornalisti che per fare seriamente il proprio lavoro, devono vivere sotto scorta e, al tempo stesso, scoprire le trame di chi usa l’informazione per affermare il potere delle mafie”.