Milazzo (Me): dopo ben 3 anni ritorna l’illuminazione pubblica sull’Asse Viario

milazzoVia libera all’intervento di manutenzione straordinaria dell’impianto di pubblica illuminazione dell’asse viario di Milazzo, non funzionante da ben 3 anni dopo il furto dei conduttori di rame che ha determinato l’oscuramento degli apparecchi di illuminazione posti sia lungo le corsie di decelerazione e accelerazione, sia sulle rampe di accesso e di uscita.

Nella giornata odierna la giunta municipale – che il mese scorso aveva approvato la delibera di individuazione delle risorse  – circa 135 mila euro – ha approvato la perizia redatta dagli uffici comunali per dar corso all’intervento. “Rispetto al passato ci saranno delle novità – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Santi Romagnolo che è stato il proponente della delibera – in quanto abbiamo previsto oltre alla collocazione di quattro linee di conduttori in rame, la collocazione di ben 58 apparecchi di illuminazione con lampade a Led, in maniera tale da avere un risparmio energetico e una migliore resa del servizio.

Gli interventi riguarderanno gli svincoli di Ciantro, San Paolino e Ponente dopo che tre anni addietro si è registrato il furto maggiore – ben 4 mila metri – di rame che si trovava all’interno dei fili dell’impianto elettrico. Ora potranno essere espletati i successivi atti per porre fine ad una situazione di difficoltà, visto che la carenza di illuminazione soprattutto nelle ore serali crea problemi agli automobilisti in quanto la visione notturna è quasi impossibile a chi percorre quest’arteria di collegamento tra l’autostrada e il centro cittadino”.

L’Asse viario, circa 6 chilometri da Archi al centro di Milazzo, rappresenta il principale snodo viario per chi deve raggiungere la città del Capo dall’autostrada o dai comuni limitrofi.