Milazzo (Me): il 13 agosto il festival di musica indipendente “NON DIRLO A NESSUNo!”

locandina NonDAN!pNON DIRLO A NESSUNo! è il primo festival milazzese di musica indipendente italiana targato Collettivo Mi_lab e ArteEaCapo e si svolgerà mercoledì 13 Agosto nel giardino del MediterrAnima a Milazzo. Il festival, patrocinato dal Comune di Milazzo e in collaborazione con lo Sherwood Festival di Padova, avrà il piacere di ospitare alcuni tra i migliori artisti emergenti di una Sicilia in fermento che in questi ultimi anni ha contribuito a rivoluzionare il nuovo mercato discografico italiano e non solo.

Ad aprire le danze sarà DJ Stone con una personalissima selezione musicale. Mentre il primo live sarà quello di Vittorio Marchetti, in arte OSC2X, venuto per l’occasione da Bologna. Il suo tocco e le sue melodie saranno l’inizio di una serata destinata ad approdare nel divertimento più puro.

Passando dalla new wave psichedelica e sognatrice dei MALOTO, band milazzese rivelazione dell’anno, si passerà alla musica di NICOLÒ CARNESI, uno dei nomi più brillanti della nuova generazione di cantautori italiani. Le sue acute romanticherie sfoceranno nel selvaggio entusiasmo elettronico degli OMOSUMO.

La volontà è quella di alimentare e promuovere circuiti di musica indipendente “demonizzando” le condotte di chiusura culturale, la cattiva abitudine per cui “se non lo conosco non ci vado” oppure “se sai una cosa bella, tienila per te”…”non dirlo a nessuno!”.

Ma NON DIRLO A NESSUNo! non è solo musica: abbinato ai concerti del main stage, Arte E a Capo porterà avanti il progetto avviato quest’anno “Mercato sCoperto” con un laboratorio-area di confronto sull’ ex mercato coperto di Milazzo dove chiunque è interessato potrà condividere idee ed elaborare proposte per il Bene comune. Nell’area festival, inoltre, si esibiranno artisti circensi, sarà presente un mercatino di piccolo artigianato creativo, saranno esposti dei lavori fotografici a tema in collaborazione con l’Associazione Culturale di Fotografia e Cinematografia “Io ti invito” e la LUTE “Libera Università della Terza Età”, e verrà data la possibilità di provare l’esperienza del fotoreporter durante i preparativi e le esibizioni degli artisti invitati al Festival.

L’idea è quella di creare un evento che metta al centro di tutto la scoperta e la rivelazione, utile a liberare la creatività e seminare positività per produrre felici momenti di condivisione collettiva. Ritmo, sperimentazione, passione, sentimento mediterraneo mescolati con un po’ di sano edonismo e meraviglia! Un festival di sorprese, un festival di RIVELAzioni musicali!