Messina, il depuratore di Mili tormenta i residenti: “Il sindaco intervenga”

scarico depuratore oliveto 16022014 SAM_0572 (Medium)Riceviamo e pubblichiamo la lettera di denuncia di un nostro lettore in merito alle condizioni di vita dei cittadini di Mili Marina:

Egregio direttore,

a distanza di anni, di amministrazioni comunali che si sono succedute, la questione resta sempre aperta e insostenibile. Lancio il mio appello da cittadino, senza alcun drappello di colore politico, poiché ho smesso di credere alle lusinghe illogiche di destra/sinistra, per rendere ancora una volta nota a tutti la puzza nauseabonda del depuratore di Mili Marina, una puzza che ad ogni ora del giorno e della notte investe l’intera zona, specialmente per chi, come me, risiede accanto al “mostro”.

E’ giunto il momento di dire BASTA al degrado (…) La mia istanza va al Suo giornale, affinché venga preso in considerazione questo ennesimo appello. Lo rivolgo a tutte le Autorità competenti, compreso il Sindaco, perché si avvii un tavolo tecnico (…). Impossibile aprire una finestra, stendere il bucato, prendere una boccata d’aria in balcone o avere ospiti in casa, senza correre il rischio di imbattersi nella nauseabonda puzza del depuratore. Bisognerebbe accertarsi delle soglie di emissione nell’atmosfera, fare un minimo di attività di monitoraggio (…).

Il Primo Cittadino si faccia carico dei nostri problemi, ove i cosiddetti Consiglieri di Quartiere giacciono dormienti da sempre, e si faccia un giro nei pressi del suddetto “mostro”, per rendersi personalmente conto di come qui vivano persone, non bestie in putrefazione.

Salvatore Piconese