Madre infermiera iniettava insulina per far stare male il figlio di 5 anni: arrestata

images Somministrava al figlio di cinque anni un siero, forse insulina, che lo faceva stare male. La donna, un’infermiera del torinese di 42 anni, è stata arrestata nei giorni scorsi dai carabinieri della polizia giudiziaria della procura di Torino.

La procura aveva disposto accertamenti dopo essere stata allertata dai sospetti dei medici dell’ospedale in cui il piccolo era ricoverato da cinque mesi, che avevano notato dei peggioramenti nel bambino ogni volta che la madre andava a trovarlo. Gli inquirenti hanno ripreso la donna mentre stava inserendo il liquido nella flebo del figlio e l’hanno subito fermata. Ora la 42enne si trova in carcere dove ieri è stata sentita dai magistrati.

Il sospetto è che possa soffrire della sindrome di Münchhausen per procura (MSP), conosciuta anche come sindrome di Polle, un disturbo mentale che affligge per lo più donne madri e che le spinge ad arrecare un danno fisico al figlio per attirare l’attenzione su di sé. Per accertarlo nelle prossime ore i magistrati affideranno una consulenza medica sulla donna. Una perizia verrà disposta anche per accertare le condizioni del bambino, cosa gli sia stato somministrato e per quanto tempo.